Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Alexis Ryan
Kamilla Sofie Vallin

Super Nicole Cooke regina delle Fiandre


9.4.2007




Ormai non ci sono più parole per descrivere questo felicissimo inizio stagione della britannica Nicole Cooke. Dopo Geelong Tour, Geelong World Cup, Costa Etrusca e Trofeo Alfredo Binda, la gallese di Wick impreziosisce il suo già ricco palmares conquistando anche il Giro delle Fiandre davanti a Zoulfia Zabirova e Marianne Vos.

Giunta alla sua quarta edizione, la corsa non vedeva al via la vincitrice uscente Mirjam Melchers, tornata recentemente alle competizioni dopo un lungo periodo di stop ma non ancora pronta per affrontare una corsa così impegnativa. Il percorso di 122km, comprendente undici muri, andava a ripercorrere in parte quello della gara maschile.
Piccola parentesi: che una gara femminile anticipi quella maschile è sicuramente una buona cosa dal momento che è in parte possibile sfruttare il palcoscenico del più sentito evento maschile. Pur avendo seguito la corsa a partire dalle 13:00, non mi risulta (e spero di essere smentito) che la televisione abbia trasmesso una sola immagine relativa alla gara femminile. Costava tanto mostrare due, tre minuti dell'evento femminile, magari anche solo in un piccolo riquadro? Non ci si può stupire del fatto che il grande pubblico non conosca le diverse protagoniste che durante la stagione battagliano fra loro mettendocela tutta ma ottenendo sempre poco riconoscimento da parte dei media. Anche le loro corse possono lasciare con il fiato sospeso e trasmettere tante emozioni, basti pensare all'ultima edizione dei campionati del mondo, gara validissima dal punto di vista tecnico nonché elettrizzante ed emozionante.

Ma torniamo alla cronaca della corsa. Le 164 atlete al via hanno potuto beneficiare di un clima particolarmente favorevole, ma ad oscurare il cielo di alcune di loro ci ha pensato la formazione svizzera Raleigh-Lifeforce. Il ritmo impresso dalle compagne di Nicole Cooke ha piano piano sgranato il gruppo. Ad una quarantina di chilometri dal traguardo Karin Thürig, proprio una portabandiera della Raleigh, va in avanscoperta riuscendo a guadagnare fino a 50 secondi. La svizzera viene in seguito raggiunta dalla sua capitana Nicole Cooke. Dopo aver collaborato per qualche chilometro, quest'ultima tenta la via solitaria ma viene raggiunta da un gruppetto comprendente ottime atlete quali Zoulfia Zabirova (Team Bigla), Susanne Ljungskog (Team Flexpoint), Trixi Worrack, (Nürnberger Versicherung), Marianne Vos (DSB Bank) e ancora Karin Thürig (Raleigh Lifeforce).
A questo punto la Raleigh Lifeforce, trovandosi in superiorità numerica, riesce a giocare al meglio le proprie carte. Ai meno quattro dall'arrivo parte Karin Thürig. Il gruppo reagisce ma al ricongiungimento ci prova con grande decisione Nicole Cooke, la quale verrà accodata dalla sola Zoulfia Zabirova, la kazaka vincitrice della prima edizione del Fiandre. Le due riescono a mantenere un piccolo margine di vantaggio ed alla fine sarà la numero uno al mondo Nicole Cooke ad avere la meglio ed a tagliare il traguardo a braccia alzate. Completa il podio la campionessa del mondo Marianne Vos. Per quanto riguarda le italiane, Monia Baccaille (Saccarelli EMU Marsciano) regolerà il gruppo principale precedendo un'altra italiana, la giovane promettente Marta Bastianelli (Safi - Pasta Zara Manhattan).

Seconda gara di coppa del mondo e seconda vittoria per Nicole Cooke, già chiaramente in testa alla relativa classifica generale con 150 punti, 100 in più di Zoulfia Zabirova ed Oenone Wood. Il prossimo round di coppa del mondo, il Ronde van Drenthe, è in programma il 14 aprile su terra olandese.

Le dichiarazioni di alcune protagoniste:

Nicole Cooke, oltre ad esprimere la sua grande gioia personale, enfatizza ancora una volta il gran lavoro svolto dalle proprie compagne:

"Non riesco a descrivere quanto sia felice. Il Fiandre è una delle regine delle classiche, è una delle grandi corse, e ora l'ho vinta! Sono anche veramente contenta per il modo con cui abbiamo vinto la corsa...questa è stata ancora una grandissima prestazione da parte della squadra, non solo di Karin Thürig, che ha lavorato così tanto nel finale, ma dell'intera Raleigh-Lifeforce."


Delusa invece la campionessa del mondo Marianne Vos:

"Quando Zabirova e Cooke sono partite a due chilometri dal traguardo, non mi era sembrato un tentativo troppo pericoloso. Adesso sono proprio delusa sapendo che questo era veramente l'attacco decisivo."


Trixi Worrack, un po' dispiaciuta per non essere salita sul podio ma comunque felice per la sua prestazione:

"Peccato che da questa partita a poker alla fine non sia venuto fuori qualcosa in più, anche se in realtà non posso che essere felice per il quarto posto al Fiandre."

Ordine d'arrivo:

  1. Nicole Cooke (GBr) Raleigh Lifeforce Pro Cycling Team 3.11.00 (38.325 km/h)
  2. Zoulfia Zabirova (Kaz) Bigla Cycling Team 0.02
  3. Marianne Vos (Ned) Team DSB Bank 0.05
  4. Trixi Worrack (Ger) Equipe Nürnberger Versicherung 0.07
  5. Karin Thürig (Swi) Raleigh Lifeforce Pro Cycling Team
  6. Susanne Ljungskog (Swe) Team Flexpoint 0.09
  7. Monia Baccaille (Ita) Saccarelli EMU Marsciano 0.28
  8. Marta Bastianelli (Ita) Safi - Pasta Zara Manhattan
  9. Sofie Goor (Bel) Vlaanderen - Capri Sonne - T Interim
  10. Lorian Graham (Aus) Australian National Team





Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |