Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Elizabeth Armitstead
Gabriele Jankute
Audrey Labrie
Tone Hatteland Lima
Emma Marcelli

Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche


5.3.2017






L'italiana ha vinto la prima prova stagionale del UCI Women's WorldTour

Siena, 4 marzo 2017 – L'italiana Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) ha vinto la terza edizione della Strade Bianche Women Elite NamedSport, prima prova nel calendario stagionale del UCI Women's WorldTour, da Siena (Fortezza Medicea) a Siena (Piazza del Campo) di 127 km. Sul traguardo finale nella storica piazza ha preceduto Katarzyna Niewiadoma (WM3 Pro Cycling Team) e Elizabeth Deignan (Boels Dolmans Cycling Team).

RISULTATO FINALE
1 - Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) 127 km in 3h44’45”, media 33,904 km/h
2 - Katarzyna Niewiadoma (WM3 Pro Cycling Team) a 2"
3 - Elizabeth Deignan (Boels Dolmans Cycling Team) a 5"
DICHIARAZIONI
Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, la vincitrice Elisa Longo Borghini ha dichiarato: "Fantastico! Sono caduta male su uno dei tratti più lunghi di sterrato. Ho pensato di non riuscire a finire ma le mie compagne di strada mi hanno aiutato tantissimo. Audrey Cordon mi ha dato la sua bicicletta. Dopo alcuni chilometri sono riuscito a prendere la mia bici di riserva dall'ammiraglia. La squadra è stata semplicemente incredibile. Questa vittoria è per loro perché abbiamo corso alla grande sin dal via È una vittoria prestigiosissima, non la dimenticherò mai. Nel finale ero sicura di essere tra le più forti del gruppo di testa. Sapevo che qualcuno avrebbe anticipato l'attacco [come hanno fatto Shara Gillow e Lucinda Brand a due chilometri dall'arrivo], perché avevano finito la benzina. Sono andata a tutta sulla salita finale. Con il Fiandre e le Olimpiadi questa è una delle mie più belle vittorie perché è un luogo unico ed una corsa straordinaria".

Galleria fotografica




Comunicato ufficio stampa - foto Davide Ronconi



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |