Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Elena Leonardi

Tour de l'Aude in breve: super Susanne Ljungskog nei Pirenei


21.5.2008


Quella che doveva essere una tappa per velociste, la Lezignan Corbières - Lezignan Corbières di 111 chilometri, ha proposto numerosi attacchi, il più importante quello sferrato dalla tedesca Angela Brodtka a circa 35 chilometri dal traguardo. La velocista del Team DSB Bank non faceva però i conti con la classe della kazaka Zoulfia Zabirova (Bigla Cycling Team), in grado di uscire di prepotenza dal gruppo principale, di raggiungere e distanziare la tedesca per poi involarsi come un treno verso il traguardo. Pressoché immutata la classifica generale visto che tutte le "big" giungevano nel gruppo principale regolato dalla lituana Diana Ziliute.

Ordine d'arrivo della 3^ tappa Lezignan Corbières – Lezignan Corbières (111 km)
  1. Zulfia Zabirova (Kaz) Bigla Cycling Team 2.52.54 (38.51 km/h)
  2. Angela Brodtka (Ger) Team DSB Bank 0.46
  3. Diana Ziliute (Ltu) Lithuanian National Team 1.01
  4. Gina Grain (Can) Webcor Builders Cycling Team
  5. Suzanne De Goede (Ned) Equipe Nürnberger Versicherung

Siamo solo a metà Tour de l'Aude ma Susanne Ljungskog ha posto una seria ipoteca sul successo finale della corsa. Certo, di tappe insidiose ce ne sono sicuramente ancora, ma la superiorità mostrata della svedese nel tappone pirenaico Osseja-Osseja non può certo mettere di buon umore le pur agguerrite avversarie. L'asso della Menikini-Selle Italia ci ha provato subito lungo la prima asperità di giornata, il Col du Cavaire, prima di venire riassorbita dal gruppo principale. Poco dopo ci ha provato la campionessa olimpica in carica Sara Carrigan prima di venire raggiunta e superata dall'indomabile Susanne Ljungskog, in grado poi di percorrere tutti i restanti chilometri in perfetta solitudine e con un vantaggio che col passare del tempo ha assunto proporzioni veramente notevoli. Tre minuti rifilati alle immediate inseguitrici ed oltre quattro pesanti minuti alle atlete di classifica come la Cooke, la Arndt e la Worrack.

Ordine d'arrivo della 4^ tappa Osseja – Osseja (101 km)
  1. Susanne Ljungskog (Swe) Menikini - Selle Italia 2.52.21 (35.16 km/h)
  2. Alison Powers (USA) USA National Team 2.53
  3. Emma Johansson (Swe) AA-Drink Cycling Team 3.04
  4. Nikki Egyed (Aus) Australian National Team 3.06
  5. Sharon Laws (GBr) Great Britain National Team 3.12
Classifica generale dopo la quarta tappa
  1. Susanne Ljungskog (Swe) Menikini - Selle Italia 9.42.53
  2. Judith Arndt (Ger) Team High Road Women 3.39
  3. Trixi Worrack (Ger) Equipe Nürnberger Versicherung 3.55
  4. Nicole Cooke (GBr) Great Britain National Team 4.21
  5. Claudia Hausler (Ger) Equipe Nürnberger Versicherung 4.34






Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |