Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Kelly Druyts
Stephanie Pohl

Storico trionfo Forno d'Asolo-Tre Colli al Tour di Chongming Island


12.5.2013


La Forno d'Asolo-Tre Colli sale sul tetto di Coppa del Mondo. La storica vittoria al team piemontese la regala la 23enne ucraina Tetyana Riabchenko che in perfetta solitudine si è aggiudicata il Tour di Chongming Island, quinta prova di World Cup disputato in Cina. Riabchenko ha firmato l'impresa attaccando a 10 km dal traguardo. Il suo coraggio è stato premiato anche dalla sorte, perché complice un errore di percorso compiuto dal gruppo, la ragazza diretta da Franco Chirio è diventata imprendibile, respingendo pure l'inseguimento operato dai team delle velociste. A 10" infatti lo sprint per la piazza d'onore è stato vinto dalla ex iridata e atleta Chirio-Forno d'Asolo Giorgia Bronzini che ha preceduto Amy Pieters e Emma Johansson.

Per la ex campionessa nazionale Ucraina, si tratta della più importante vittoria in carriera, che conferma l'ottimo momento di forma attraversato. Solo qualche settimana fa infatti, la Riabchenko, aveva conquistato il successo in terra francese a Péloussin e nell'ultimo weekend prima di partire per la lunga trasferta in Cina era sempre stata tra le protagoniste e le attaccanti di giornata nelle due gare disputate nelle Marche. Anche nella prova di Coppa arrivata dopo la breve corsa a tappe del Tour of Chongming Island (da mercoledì 8 a venerdì 10 maggio), disputata sul classico tracciato di quasi 130 km che prevede il singolare e impegnativo (per il vento) attraversamento del lungo ponte sul Fiume Azzurro per arrivare sulla terraferma e successivamente ritornare sull'isola, la Riabchenko ha provato con successo la soluzione di forza.

"Non posso credere che sono riuscita a vincere qui in Cina la prova di Coppa - ha dichiarato Ryabchenko dopo l'arrivo - Ero lontana dall'essere considerata tra le favorite e non pensavo che avrei potuto batterle, ma ho giocato bene le mie carte e non mi hanno più ripresoo. Negli ultimi 500 metri ho continuato a guardare indietro per assicurarmi che il mio sogno si stava davvero avverando. Era la mia prima volta in Cina. Faceva molto caldo e questo fattore ha reso la gara difficile per tutti. Anche durante la corsa a tappe di tre giorni corsa questa settimana, avevo staccato un paio di volte, ma non era andata bene. La fortuna invecec è stata dalla mia parte oggi. E' difficile da realizzare, ma questa vittoria mi dà una soddisfazione enorme".

"E' andata davvero molto bene - commenta raggiante Franco Chirio dall'Italia -. Questa vittoria conferma la mia teoria: per vincere bisogna anche rischiare. Questa fantastica affermazione ripaga l'enorme sacrificio sostenuto per effettuare la trasferta in Cina che dura complessivamente 20 giorni". Riabchenko, assieme a Uebelhart, Agnelli, Gaggioli e Martisova sono attese da un'altra breve corsa a tappe prima di rientrare in Europa. "La squadra è in costante crescita, il trend è confermato dalle vittorie ottenute dalla ragazze nell'ultimo mese. Spero che questo colpaccio sia di buon auspicio anche per l'importantissima corsa a tappe che in settimana andremo ad affrontare in Francia, il Tour Laguedoc Roussillon, l'ex Tour de l'Aude. Sarà un ottimo rodaggio in vista del Giro d'Italia e dei campionati nazionali"

Ufficio Stampa Forno d'Asolo



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |