Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Elisa Longo Borghini
Rutar Tjasa

Uenia Fernandes doma la "salita impossibile" nel mito di Gerbi


2.9.2011


Squadra in partenza per il Tour d'Ardeche - Bronzini e D'Ettore azzurre in Olanda


Il gruppo europeo della Forno d'Asolo-Colavita risponde ai successi che a raffica giungono dagli States. A fare centro è stata ieri Uenia Fernandes. La brasiliana si è imposta nella cronoscalata di Montemarzo disputata in provincia di Asti. Quella "domata" dalla sudamericana non è una salita qualsiasi e la cosiddetta "salita impossibile". E' entrata nel mito di Giovanni Gerbi. Si tratta di una delle vie di accesso a Montemarzo, quella che dalla provinciale sale su in località Serra Bosia e prende il nome del Gerbido.

Pendenza media del 16-18%, neppure due km di lunghezza, tocca picchi impressionanti del 32%. È celebre per essere stata scalata per la prima volta in bicicletta il 26 luglio 1931 quando era ancora sterrata da Giovanni Gerbi, il Diavolo Rosso che aveva origini montemarzesi. Il campione, allora 46enne, era ormai da 11 anni lontano dall'agonismo, ma per una scommessa fatta fra amici tentò e riuscì nell'impresa fra due ali di folla che lo incoraggiarono sino all'arrivo trionfale nella piazza del paese. E' la terza volta che Uenia Fernandes si impone in cima a Montemarzo.

Dal prossimo fine settimana intanto si intensifica l'attività delle gialloverdi. Francesca Faistini sarà al via della crono del Memorial Fardelli, mentre una squadra composta da Elena Cecchini (Ita), Christine Kollman (Aut), Uenia Fernandes (Bra), Rosane Kirch (Bra),Svetlana Pauliukaite (Ltu) e Tetyana Ryabchenko (Ukr) lunedì sarà impegnata al Tour Cycliste Féminin International de l'Ardèche che scatta col prologo di Vallon Pont d'Arc e articolato in sei giornate di gara fino a sabato 10 settembre.

"Dopo aver terminato gli studi con eccellenti risultati, Torna ufficialmente alle corse Elena Cecchini - sottolinea il team manager Franco Chirio - la più giovane del gruppo, un vero talento. In Francia cercherà di ripetere la prestazione fornita a maggio alla Ronde de Bourgogne. E' sotto osservazione del ct Salvoldi e sicuramente farà vedere buone cose specialmente nelle tappe più impegnative. La friulana con la Pauliukaite che si è ripresa dopo la caduta al Trophée d'Or che l'ha costretta al ritiro a due tappe dal termine, affronterà tutte le crono in programma sino al termine della stagione. Quindi la Chrono Champenois e Duo Normand in Francia".

Mentre la campionessa del mondo Giorgia Bronzini che prepara la difesa del titolo di Geelong 2010, assieme ad Alessandra D'Ettorre rispenderà alla chiamata in nazionale per l'Olanda.

"E' iniziato un periodo di fuoco - riprende Chirio - con la squadra divisa in trasferte dettate da differenti impegni di specialità che porteranno ai mondiali di Copenaghen. Saranno l'ultimo sforzo di una stagione vittoriosa e da incorniciare. Senza dubbio la più bella da quando siamo in attività".

Ufficio Stampa Forno d'Asolo-Colavita


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |