Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Hongyu Liang
Chanella Stougje

Giro del Qatar, Rasa Leleivyte (Safi-Pasta Zara) vince la prima tappa in volata


3.2.2010


Il patron Maurizio Fabretto l’aveva detto prima della partenza per il Qatar: “Quest’anno ci aspettiamo cose importanti soprattutto da Rasa Leleivyte, che prende il posto della Bronzini come nostra sprinter di punta. Ha una forza esplosiva. Deve solo convincersi”. E Rasa si è subito convinta... Tanto che oggi, alla sua prima uscita stagionale, la ventunenne atleta lituana della Safi-Pasta Zara ha vinto in volata la prima tappa del Giro del Qatar, battendo proprio la ex compagna Giorgia Bronzini. Aggiudicandosi la frazione Museeum of Islamic Art-Al Khor Corniche, di 103,5 km, la Leleivyte conquista la maglia d’oro di leader della classifica, ma anche la maglia d’argento della classifica a punti e la maglia azzurra di leader della classifica giovani.

Giornata stupenda, ma forte vento a condizionare l’andatura delle 89 atlete, in rappresentanza di 15 squadre, tra cui 7 nazionali (Italia, Giappone, Sudafrica, Francia, Austria, Usa e Belgio), che questa mattina hanno preso il via della prima tappa dal centro di Doha.
Il vento ha favorito il pedalare delle atlete nei primi 45 chilometri, poi è diventato un problema. Il primo scossone lo dà la sudafricana Robyn De Groot, che arriva a prendere un vantaggio di 45” prima di essere ripresa dal gruppo. A metà gara, tutte le favorite sono insieme. L’olandese Kirsten Wild va a vincere lo sprint intermedio (45° chilometro), davanti a Sarah Duster e a Monique Van de Ree.

Dopodiché il gruppo torna compatto.
A 25 chilometri dal traguardo tenta la fuga la svedese Veronica Andreasson, che riesce a prendere 40” di vantaggio. Ma il vento penalizza la sua azione e viene ripresa al km 82. Quindi ci prova un’altra svedese, Marie Lindberg, ma il suo tentativo viene vanificato quasi subito.
Tutte insieme, dunque. Sarà lo sprint a decidere la vincitrice. Le atlete entrano a Al Khor e il team Cervelo prende l’iniziativa, preparando la volata.
Le atlete della Safi-Pasta Zara (in Qatar con Marina Romoli, Lorena Foresi, Oxana Kozonchuk, Elena Patuzzo, Rasa Leleivyte e Inga Cilvinaite), però, sono quasi tutte lì e non si fanno sorprendere. Lavoro magistrale fino ai venti metri, poi ci pensa la potenza della Leleivyte a fare il resto. Brucia Giorgia Bronzini e l’australiana Chloe Hosking e conquista la maglia oro con 4 “di vantaggio sull’azzurra e sulla Wild. Decima Marina Romoli.

Dopo l’arrivo Rasa Leleivyte è raggiante: “Stavo benissimo, per tutta la gara ho sperato in una volata finale perché sapevo di potermi giocare delle carte importanti. Le mie compagne sono state magnifiche. La stagione meglio non poteva cominciare”.
Domani (giovedì) seconda tappa: Al Zubarah- Oryx Farm, di 107 km. Venerdì terza e ultima frazione di gara: Sealine Beach Resort-Doha Corniche, di 94 km.

Ufficio stampa Safi-Pasta Zara - Giovanni Bertizzolo


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |