Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Mirjam Muckenhuber
Loren Rowney

L'iride di Tatiana Guderzo risplende sul Team Valdarno


23.1.2010


Gigli, Barchi e Cardinali i manager della squadra, Montedori in ammiraglia


La campionessa del Mondo Tatiana Guderzo, la campionessa d'Italia Monia Baccaille, la campionessa di Spagna Marta Vilajosana, la campionessa d'Oceania Bridie O'Donnell e la campionessa di Russia a crono Tatiana Antoshina: parte con un organico costruito per essere protagonista su ogni tipo di percorso la prima stagione di vita del Team Valdarno Women.
La squadra, diretta per la parte amministrativa da Leonardo Gigli, Patrizia Barchi e Carlo Cardinali e per la parte tecnica da Giancarlo Montedori, ha già cominciato i lavori a fine dicembre, con un mini-raduno presso il Globus Hotel di Forlì, che ha visto coinvolte le sole atlete italiane. Il collegiale, organizzato dalla Barchi - presenza romagnola di un team fondamentalmente umbro-toscano - ha rappresentato il classico momento per conoscersi meglio e familiarizzare con le compagne e la dirigenza che ha approfittato dell'occasione per fornire alle ragazze il materiale tecnico: le bici Corratec, l'abbigliamento da gara Vifra, quello da riposo De Kuba, gli occhiali Salice, le scarpe Diadora e i caschi Kask.

«L'ambiente mi è sembrato ottimo sin da subito - ha commentato Montedori - anche perché alcune ragazze già si conoscevano e condividevano un'amicizia pluriennale. Partendo da questo zoccolo duro, secondo me si creerà un gruppo forte e coeso che deve stare alla base di ogni grande squadra sportiva».
«L'avventura parte con il piede giusto - gli ha fatto eco Gigli - e credo che possiamo aspettarci buone cose da queste ragazze che ho trovato tutte in ottime condizioni e vogliose di cominciare a lavorare con il nostro gruppo. Le ringrazio per la fiducia riposta in noi che faremo di tutto per ricambiare nel corso dell'anno».
«Ovviamente un grazie particolare - tiene a sottolineare Patrizia Barchi - va ai nostri sponsor finanziari che ci hanno permesso di realizzare tutto questo con il loro appoggio. Dire che senza soldi non si cantano messe è quasi ovvio, ma i nostri partner sono stati eccezionali in tutto e mi sento di promettere loro che verranno ripagati con tanto impegno da parte di tutti noi».

Attorno alla seconda settimana di febbraio è previsto il primo ritiro stagionale della squadra che rappresenterà la prima occasione per delle vere e proprie sessioni di allenamento collettivo.

Nel frattempo Guderzo e Baccaille sono già in piena attività agonistica: qualche giorno fa sono volate a Pechino con la nazionale di Salvoldi per prendere parte all'ultima prova di Coppa del Mondo su pista - corsa a punti per Tatiana, 500 metri e velocità per Monia, inseguimento a squadre per entrambe - in programma nel fine settimana.

Giuseppe Cristiano - Responsabile Comunicazione


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |