Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Hongyu Liang
Chanella Stougje

Emma finalmente a segno: alla Johansson la Ronde Van Drenthe


14.4.2009




La 25enne svedese Emma Johansson (Red Sund Cycling Team) si è aggiudicata la terza prova di coppa del mondo precedendo in una volata a ranghi ristretti le olandesi Loes Gunnewijk (Team Flexpoint) e Chantal Blaak (Leontien.nl). Grazie a questo successo la Johansson diventa anche la nuova leader di coppa del mondo.

L'evento di coppa del mondo della Ronde Van Drenthe ha chiuso il trittico olandese di impegnative corse del nord cominciato venerdì con la Drentse 8 van Dwingeloo, vittoria di Ina Teutenberg, proseguito poi sabato con la Novilon, successo di Marianne Vos. Quasi 140 i chilometri da percorrere di questa sorta di inferno del nord contraddistinto da alcuni insidiosissimi passaggi in pavé e dal breve ma a tratti ripidissimo strappo del Vamberg da ripetere tre volte. Il tempo è però stato clemente rendendo la gara non eccessivamente selettiva. Gli attacchi non sono mancati ma la corsa è stata spesso controllata da Team Columbia e DSB Bank, formazioni interessate a portare in volata le due loro punte Ina Teutenberg e Marianne Vos. Nel finale di corsa da segnalare però un tentativo di fuga di Liesebet De Vocht, compagna di squadra della Vos. La belga riuscirà a guadagnare una trentina di secondi prima di essere raggiunta a 14 chilometri dal traguardo durante l'ultima ascesa del Vamberg, gruppo allungato sotto il forcing della varesina Noemi Cantele (Bigla Cycling Team) marcata stretta dalla tedesca Ina Teutenberg (Team Columbia). Anche nei chilometri successivi vi saranno alcuni timidi tentativi di attacco, poco dopo ancora Cantele questa volta assieme a Wild e Vos, ma nulla di veramente incisivo. Sarà proprio nei chilometri conclusivi che nascerà la fuga buona: Eva Lutz (Equipe Nürnberger) e Grace Verbeke (Lotto Belisol) si avvantaggiano sul gruppo principale ed a breve sono raggiunte da altre quattro ragazze, Sarah Düster (Cervélo TestTeam), Chantal Blaak (Leontien.NL), Loes Gunnewijk (Team Flexpoint) ed Emma Johansson (Red Sun). Tra le sei ragazze di testa c'è buona intesa e così il vantaggio diventa subito interessante: nulla da fare per le inseguitrici. Si arriva all'ultimo chilometri con le sei davanti a rallentare e studiarsi ma con un vantaggio ancora sicuro. L'indomita Sarah Düster, sicuramente battuta in volata, prova ad allungare ma le avversarie si riportano subito sulla guerriera tedesca: ormai è volata. Emma Johansson parte relativamente lunga e non lascia possibilità alcuna alle rivali: completano il podio Loes Gunnewijk, atleta decisamente a proprio agio nelle gare del nord, e la giovane promettente olandese Chantal Blaak, solo 19 anni. Il gruppo principale viene regolato come prevedibile da Ina Teutenberg davanti alla ora ex leader di coppa del mondo Marianne Vos. Prima fra le italiane la piacentina Giorgia Bronzini, quattordicesima.

Dopo numerosissimi piazzamenti di rilievo, due volte in Costa Etrusca, seconda al Trofeo Binda e terza al Giro delle Fiandre, finalmente è arrivato il successo di peso per la svedese Emma Johansson, vera protagonista di questo inizio stagione ed ora meritata leader di coppa del mondo dopo le prime tre prove. Fra poco più di una settimana si terrà il quarto atto, la Freccia Vallone, la corsa che si termina col temibile Mur d'Huy, gara che nelle ultime sei edizioni ha visto trionfare per tre volte Nicole Cooke (oggi assente) e due volte Marianne Vos. Saranno ancora loro a giocarsi la vittoria o pure la Emma proverà a scrivere il suo nome nell'albo d'oro della corsa?

L'ordine d'arrivo della Ronde Van Drenthe
  1. Emma Johansson (Swe) Red Sun Cycling Team 3.26.08 (40.168 km/h)
  2. Loes Gunnewijk (Ned) Team Flexpoint
  3. Chantal Blaak (Ned) Leontien.nl
  4. Sarah Düster (Ger) Cervélo TestTeam
  5. Grace Verbeke (Bel) Lotto-Belisol Ladiesteam
  6. Eva Lutz (Ger) Equipe Nürnberger Versicherung
  7. Ina Teutenberg (Ger) Columbia-Highroad 0.07
  8. Marianne Vos (Ned) DSB Bank - LTO
  9. Martine Bras (Ned) Selle Italia Ghezzi
  10. Kirsten Wild (Ned) Cervélo TestTeam
La classifica di Coppa del Mondo
  1. Emma Johansson 160
  2. Marianne Vos 117
  3. Ina Teutenberg 96
  4. Loes Gunnewijk 89
  5. Kirsten Wild 88





Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |