Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Gabriella Day

Chirio: Martisova terza a Vaiano e Sitsko seconda al Gp de l'Amitié à Ceignes


17.4.2013


Doppio appuntamento e doppio podio per il team Forno d'Asolo-Tre Colli. In Italia nel Trofeo Alberto Vannucci-11° Gp Valbisenzio assegnato a Vaiano (Prato) la russa Julia Martisova è salita sul terzo gradino del podio al termine dello sprint a quattro con cui è terminata la classica del calendario toscano. Ad imporsi è stata l'azzurra Valentina Scandolara (MCipollini) sulla bielorussa Alena Amaliusik (Bepink), quarta un'altra russa, Tatiana Antoshina (MCipollini) in un ordine d'arrivo di tutto rispetto che ha visto finire al 7° posto anche l'ex iridata Tatiana Guderzo. Per l'esperta Martisova un risultato che dà fiducia e morale per il prosieguo della stagione, dopo il recente successo ottenuto in Francia a Neuville-les-Dames dove il team Forno d'Asolo-Tre Colli ha fatto il bello e cattivo tempo monopolizzando l'ordine d'arrivo.

E proprio dalla Francia è arrivato il secondo podio. Al Grand Prix de l'Amitié à Ceignes il successo è sfuggito di un soffio alla bielorussa Elenka Sitsko che si è dovuta accontentare della piazza d'onore e della classifica dei traguardi volanti. A tre tornate della dieci in programma la svolta della gara con un terzetto che prende il largo. Con Sitsko si avvantaggiano Emilie Rochedy (Vs. Romanais Peageois) e Amélie Rivat (Vienne Futuroscope). Con il vantaggio che si aggira sul minuto e mezzo la gara si avvicina l'epilogo. Ma succede l'imprevedibile. Le tre battistrada iniziano a guardarsi e a diminuire la velocità. Il vantaggio cala in modo vertiginoso, mentre dalle retrovie sopraggiungono di gran carriera Uenia Fernandes e l'ultra cinquantenne Jeannie Longo. Lo stallo tra le fuggitive è rotto proprio dalla Sitsko che teme maggiormente la più veloce Rivat. La bielorussa lancia la sfida, ma ad imporsi è la Rochedy. A mezzo minuto una scatenata Yenia Fernandes piega l'eterna Longo per il quarto posto. Trasferta sfortunata invece per la comasca Chiara Agnelli fermata da una fortaura

Ufficio Stampa Forno d'Asolo


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |