Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Gabriella Day

Chirio - En plein in Francia: Martisova su Shekel, Sitsko e Riabcenko


6.4.2013


Trionfale trasferta del team Forno d'Asolo-Tre Colli alla vigilia di Pasqua in Francia. Le ragazze di Franco Chirio hanno letteralmente dominato l'appuntamento di Neuville-les-Dames, sulle strade dell'Ain confermando la tradizione positiva in questa corsa già vinta nel 2011 da Svetlana Pauliukaite. Alla fine l'impegno si è trasformato in una avvincente corsa sociale con Julia Martisova (Rus), Olha Shekel (Ukr), Sitsko (Blr) e Riabcenko (Ukr) in fila nell'ordine d'arrivo. E pensare che il team piemontese, una volta partito da Montechiaro d'Asti, per la neve incontrata per strada ha pure rischiato di non giungere a destinazione nella località del Rodano-Alpi. Alla fine tutto è andato alla perfezione e le ragazze gialloverdi hanno regalato al team manager Franco Chirio la prima incredibile vittoria della stagione 2013 in Europa. La svolta già nel corso della terza delle undici tornate. Quando il quartetto Forno d'Asolo-Tre Colli sferra un attacco. All'inizio la fuga stenta a decollare, ma quando dietro il lavoro ai fianchi di Uenia Fernandes, Jessica Uebelhart, Egle Zablockite e Vaida Pikauskaite inizia a dare i primi riscontri per la formazione internazionale italiana scatta una spettacolare passerella che attendeva solo il trionfale epilogo.

"Le ragazze sono state davvero molto brave nel momento in cui ha preso corpo l'azione - spiega Franco Chirio -, anche se in un primo momento il disavanzo non lievitava più di tanto. Ma quando il gruppo ha mollato si è registrato il crollo definitivo che ci ha dato la possibilità di volare indisturbati al traguardo". Una volta messo al sivuro il margine di vantaggio salito oltre i cinque minuti è stata una bella battaglia tra le quattro battistrada delle quali nessuna ci stava a lasciarsi sfuggire la ghiotta occasione per rompere il ghiaccio. Alla fine ha prevalso l'esperienza della russa Julia Martisova che piegando Shekel, Sitsko e Riabcenko è tornata al successo.

Ufficio Stampa Forno d'Asolo


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |