Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Ingrid Drexel
Giuseppina Grassi
Bianca Van Den Hoek

Eleonora Patuzzo sfiora la vittoria. È seconda nella quarta tappa


22.3.2012


La veronese Eleonora Patuzzo è più forte della sfortuna. Una caduta a dieci chilometri dal traguardo la coinvolge, ma riparte, rientra, ci crede. In volata coglie un’ottima piazza d’onore, dopo uno sprint difficile da interpretare.

Oggi, come nelle scorse frazioni, BePink ha corso da protagonista. Un team compatto ed unito. Nella quarta tappa, quella odierna, Eleonora ha finalizzato un lavoro partito dapprima. E’ la brianzola Silvia Valsecchi che attacca ai meno tre, ma all’ultimo chilometro viene ripresa dal gruppo delle migliori. Perfetta sintonia, bastano uno sguardo e l’esperienza, per capire che bisogna attaccare nuovamente. Non ci pensa due volte, la Campionessa d’Italia Noemi Cantele ci prova, ci crede e sembra essere fatta. Ma il gruppo sta rimontando e solo a cento metri dal traguardo viene riassorbita. Eleonora è lì davanti, rimane chiusa verso le transenne e fa una volata tutta in rimonta, alla fine un gran risultato.

“Oggi sapevo che poteva essere una tappa adatta alle mie caratteristiche. L’obiettivo era quello di cercare di portare via una fuga, per giocarci la vittoria in un gruppo ristretto. A meno dieci dal termine, sono rimasta coinvolta in una caduta, fortunatamente mi sono rialzata e sono ripartita e rientrata in gruppo. Prima è scattata Silvia, mancavano tre chilometri all’arrivo, ripresa lei, al triangolo rosso, in contropiede è scattata Noemi, è stata ripresa a soli cento metri dall’arrivo. Queste due loro azioni, mi hanno permesso di sfruttare il lavoro degli altri team. Ho fatto una volata tutta in rimonta, sono rimasta un po’ chiusa sul finale, ma questo è un risultato davvero importante che da ancor più fiducia al lavoro che stiamo svolgendo. BePink è davvero una squadra, anche oggi lo abbiamo dimostrato, il team è stato perfetto.” Una più che soddisfatta Eleonora Patuzzo dopo la penultima tappa.

Al secondo posto di oggi si aggiungono inoltre tutti gli altri importanti piazzamenti ottenuti nella seconda e terza tappa. Infatti sabato Evelyn Garcìa si è piazzata quinta, Alena Amialiusik ottava e Noemi Cantele ha chiuso la top ten. Bella prestazione anche il giorno successivo. Nella prima semitappa, sfortunata Evelyn che era in fuga ma ha forato a poche centinaia di metri dal traguardo e si è dovuta accontentare di un quarto posto. Noemi vince la volata del suo gruppetto ed è quinta, Alena è invece decima. Nel pomeriggio è la volta della cronometro. Ancora davanti le atlete di Walter Zini. Evelyn chiude la prova contro il tempo ai piedi del podio, Noemi alle sue spalle, quinta ed Alena sesta.

E domani, quinta ed ultima tappa. Saranno gli ultimi centoventisette chilometri di questa edizione de la Vuelta Ciclista a El Salvador. Santa Ana – Alcadia Santa Ana, è la frazione che decreterà la vincitrice. In classifica generale Evelyn Garcìa è attualmente sul podio, terza, mentre la tricolore Noemi Cantele è sesta. Ottime anche le prestazioni della giovane bielorussa Alena Amialiusik, infatti è nella top ten, nona.

Ufficio Stampa - Serena Danesi


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |