Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Charlotte Becker
Geerike Schreurs
Petra Zrimsek

Il trofeo Alfredo Binda sempre più in "alto"


17.2.2011


La Coppa del Mondo donne e Volandia; un'importante partnership fra due eccellenze della provincia di Varese

A pedalar forte si finisce per prendere il volo! No, non che sia stata inventata la bicicletta con le ali; si tratta invece dell'ultimo importante accordo raggiunto da Mario Minervino con una delle più importanti e prestigiose realtà del territorio della provincia di Varese. Volandia, il parco e museo del vollo che ha sede a Somma Lombardo, è appena entrato a far parte del numeroso gruppo di sostenitori del trofeo Alfredo Binda, prima prova di Coppa del Mondo donne di ciclismo femminile, in programma a Cittiglio (VA) domenica 27 marzo: "La nostra manifestazione e Volandia sono due delle molte eccellenze della provincia di Varese che hanno concordato di pedalare assieme - ha spiegato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion - ora stiamo studiando il modo migliore per promuovere al meglio questa partnership, che consente alla nostra gara di accrescere il proprio appeal nel territorio"

VOLANDIA: BENVENUTI A BORDO!
Entrare in un gigantesco elicottero CH47; ammirare storici aerei che hanno fatto la storia dell’aviazione italiana; toccare con mano l’ultimo gioiello di casa AgustaWestland, il convertiplano BA 609; imparare a pilotare gli aerei delle frecce tricolori, salire sul simulatore in scala 1 a 1 di un elicottero o saltare sui gonfiabili a tema volocon le mascotte Heli e Avio: queste sono solo alcune delle cose che si possono fare a Volandia, il Parco e Museo del Volo che sorge accanto all’aeroporto di Milano Malpensa.

Nato dalla passione e dalla celebre tradizione aeronautica della Provincia con le Ali, Volandia occupa 60.000 metri quadrati di superficie (coperti e scoperti) allestiti nei vecchi hangar delle Officine Aeronautiche Caproni fondate nel 1910 e conta cinque sezioni tematiche, oltre 30 velivoli ed un migliaio di modellini in esposizione. Obiettivo: proiettare e guidare il visitatore nell’affascinante mondo dell’aviazione mondiale, con un focus particolare sulle aziende che hanno segnato la storia aeronautica varesina e mondiale. La collezione ospita infatti aerei ed elicotteri rappresentativi di tutta la storia, dal ‘900 ad oggi, di aziende come la Caproni, la SIAI Marchetti, la Macchi o l’Agusta.

Con allestimenti scenografici ed emozionanti, le cinque aree del percorso museale – le forme del volo, l’ala fissa, l’ala rotante, l’area modellismo e la sezione il futuro del volo – raccontano la grande storia del volo in tutte le sue forme: dai voli pionieristici in mongolfiera ed in deltaplano, ai primi velivoli di inizio XIX secolo come i Caproni Ca.1 e Ca.18, passando per un autocostruito e l’autogyro, fino a giungere al futuro dell’aeronautica con l’Alenia Aermacchi M-346 Master (aereo da addestramento militare transonico) ed il prototipo del convertiplano di AgustaWestland, perfetta fusione tra volo verticale ed orizzontale.

Pezzi forti della collezione sono il Caproni Ca.1, unico esemplare simbolo del volo pionieristico italiano; la Collezione Piazzai, la più grande raccolta italiana di aeromodelli, con 1200 pezzi e il prototipo del convertiplano BA609, Volandia è l’unico museo al mondo infatti a possedere il mock up di un convertiplano con sezione dedicata.
Inoltre il Parco e Museo del Volo è dotato di ampie zone coperte e scoperte dedicate ai bambini, con attrazione per ogni fascia d’età: pista di decollo con aerei cavalcabili, giochi interattivi, sala Lego ed aree attrezzate per attività ludiche e didattiche. Per i più grandi, invece, la zona simulatori regala l’emozione di riprodurre un volo acrobatico nella cabina di un 339 delle Frecce Tricolore o di salire a bordo e pilotare un mock up di un elicottero AW139 in scala 1:1.

All’interno del Museo anche il Volandia Store e il bar caffetteria Flight Cafè.

Indirizzo: Volandia Parco e Museo del Volo
Area ex Officine Aeronautiche Caproni
Via per Tornavento, 15 Case Nuove
21019 Somma Lombardo (VA)

Contatti:
INFOLINE 0331.230007
e-mail: info@volandia.it
Sito internet: www.volandia.it

Orari di apertura:
Da novembre a marzo: da mercoledì a domenica, dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Da aprile a ottobre: da martedì a venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 18.00
sabato, domenica e festivi chiusura dalle ore 10.00 alle ore 19.00

Entrata: ticket intero 8,00 Euro; riduzioni gruppi minimo 20 persone: adulti 6,00 euro bambini 4,00 Euro; 0-2 anni ingresso gratuito; 3-12 anni Euro 4,00; over 65 Euro 6,00; visita guidata Euro 2,00 (contributo all’Associazione Amici di Volandia, ex lavoratori delle aziende aeronautiche lombarde accompagneranno gli ospiti lungo il percorso – durata prevista indicativa: 2 ore) .
E’ obbligatoria la prenotazione della visita guidata per gruppi e scuole, che sarà sempre soggetta a riconferma.

Come raggiungere Volandia
IN AUTO/MOTO/BUS
Autostrada A8 Milano-Varese, uscita Busto Arsizio. Percorrere Superstrada SS336 direzione Aeroporto Malpensa. Uscita Somma Lombardo - Case Nuove. Alla rotonda seguire indicazioni Vizzola Ticino e Volandia e percorrere la SP52 sino all’area Ex Officine Caproni.

IN TRENO/AEREO
Da Malpensa-Terminal 1: dalla stazione del Malpensa Express entrare in aerostazione, prendere ascensore per piano partenze e check-in, uscire a destra e raggiungere l’uscita n.17. Percorrere il camminamento esterno dell’aeroporto fino alla rampa pedonale di accesso al museo.

PARCHEGGIO GRATUITO

Ufficio stampa - Livio Iacovella


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |