Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Elke Gebhardt
Rasa Leleivyte
Lilandi Swanepoel
Alison Testroete
Luisa Zenna

Cantele bis premondiale a Nove


13.9.2010


Anche l’iridata Guderzo sale sul podio per un’Italia in decisa crescita in vista dell’appuntamento australiano di Melbourne


Secondo successo consecutivo sulle strade vicentine per chi di vicentino ha le radici. Noemi Cantele, varesina di Arcisate, e punta di diamante del ciclismo femminile italiano nel mondo, ha nuovamente fatto sua la quarta Premondiale di Nove. Il bis consecutivo dell’atleta del Team HTC Columbia viene servito ai numerosi sportivi vicentini con gli stessi caratteri della passata edizione. Sprint ristretto a cinque atlete con l’esperta lombarda che riesce ad aggiudicarsi la corsa con autorità. Alle spalle una lotta serrata tra la sorprendente campionessa polacca Malgorzata Jasinska (Team System Data) e l’iridata in carica, la vicentina Tatiana Guderzo (Team Valdarno). Alla fine sul podio di Nove la Guderzo sarà terza, a favore della portacolori della System Data.

Ottantaquattro le atlete ai nastri di partenza in rappresentanza di diciassette gruppi sportivi. Oltre all’iride della Guderzo, al tricolore della Baccaille, in prima fila altre cinque maglie di campionesse nazionali. In programma centoventitre chilometri, con sette giri del circuito cittadino prima dell’epilogo costituito dal circuito più ampio con tre passaggi in vetta alla mitica salita della Rosina. Nei primi chilometri la gara si anima con un terzetto di coriacee attaccanti: l’australiana Kirsty Broun (System Data), l’olandese Martine Bras (Gauss RDZ Ormu) e la lituana Inga Cilvinaite (Safi Pasta Zara Manhattan). Sorrette da una buona condizione e da una pedalata fluida, le tre atlete guadagnano sino a poco più di un minuto al termine del quarto giro. All’uscita dallo spettacolare e coinvolgente circuito imperniato sull’abitato di Nove, il gruppo decide di porre fine all’avventura del terzetto e rientra sulla testa della corsa. Il primo passaggio sulla Rosina, caratterizzato da un’incredibile affluenza di appassionati, è di assaggio. Andatura elevata, ma alla sommità transita la prima parte del gruppo, forte di trenta unità con tutte le accreditate al successo finale. Al secondo passaggio sulla Rosina si assottiglia il gruppetto di testa, che rimane forte di quattordici unità, con l’iridata Guderzo, Noemi Cantele, la giovane Rossella Callovi, Luisa Tamanini, Eleonora Patuzzo, Edita Pucinskaite e tutte le migliori a seguire. In discesa non cambia nulla, ma all’inizio della terza e decisiva scalata della Rosina a rompere gli indugi è la trentina Luisa Tamanini (Chirio Forno d’Asolo), già vincitrice a Nove nel 2007. A venti secondi si pone all’inseguimento un quintetto con Noemi Cantele, Edita Pucinskaite, Malgorzata Jasinska, Valentina Carretta e Sylvia Kapusta. Nel tratto di maggior difficoltà in salita perdono terreno Kapusta e Carretta. Mentre la Tamanini scollina solitaria con una manciata di secondi, sulle immediate inseguitrici si riporta la Campionessa del Mondo Tatiana Guderzo. L’accordo alle spalle della Tamanini ricompatta il quintetto, che mantiene oltre quaranta secondi sulle prime inseguitrici. È la fuga decisiva, con Cantele, Guderzo, Pucinskaite, Jasinksa e Tamanini. L’epilogo tra due ali di folla nel cuore di Nove applaude il trionfo di Noemi Cantele, che fa sua la corsa con una volata sicura ed impostata in testa sin dai trecento metri conclusivi. Dopo la classica Città di Padova di fine agosto, il promettente podio al Memorial Fardelli, arriva la forma mondiale per la Cantele: “Senza dubbio la condizione cresce, mentre al tempo stesso i Campionati del Mondo si avvicinano. Certo non posso nascondere che la settimana iridata sia uno degli obiettivi a cui tengo di più. Soprattutto dopo le eccellenti performance dello scorso anno a Mendrisio.”

Le dichiarazioni

Franco Basso, coordinatore generale dell’organizzazione

“I numeri ci hanno dato ragione. Oltre quattrocento atlete hanno aderito alla nostra manifestazione. Avere al via oltre cento esordienti è una garanzia di futuribilità per il ciclismo femminile italiano. Anche quest’anno nelle junior abbiamo ricevuto consensi per un tracciato definito come uno dei più belli dal punto di vista tecnico. Avere poi al via nella Premondiale una campionessa del mondo e sei campionesse nazionali è il premio più bello a tutto il nostro lavoro, che dura un anno intero. Abbiamo assistito ad una gara accesa, combattuta, vibrante sino alla volata conclusiva. Il podio, di assoluto valore tecnico, chiude una giornata eccezionale sotto ogni punto di vista. Ancora una volta grazie ad un’Amministrazione comunale particolarmente sensibile allo sport come quella di Nove ed alle numerose aziende che ci hanno affiancato in questa avventura.”

Manuele Bozzetto, Sindaco di Nove

“Ho seguito da vicino personalmente la gara delle elite: un continuo susseguirsi di emozioni! Sulla Rosina un pubblico da Giro d’Italia, al traguardo la risposta della comunità di Nove è stata appassionata. Se Nove da secoli è conosciuta come città della ceramica, possiamo ben dire che a tutti gli effetti è anche la città del ciclismo femminile. Rinnoviamo sin da ora l’impegno al fianco del Comitato Organizzatore per i prossimi anni perché questa grande giornata possa crescere ancora di più.”

L’ordine d’arrivo

1. Cantele Noemi (Team HTC Columbia Women) 120 km in 3h02’21” (media 39,485 km/h); 2. Jasinska Malgorzata (Team System Data) s.t.; 3. Guderzo Tatiana (Team Valdarno Umbria ASD); 4. Pucinskaite Edita (GS Gauss RDZ Ormu); 5. Tamanini Luisa (Chirio Forno d’Asolo); 6. Leleivyte Rasa (Safi Pasta Zara Manhattan) a 12”; 7. Patuzzo Eleonora (Safi Pasta Zara Manhattan) s.t.; 8. Martisova Julia (GS Gauss RDZ Ormu); 9. Kozonchuk Oxana (Safi Pasta Zara Manhattan); 10. Callovi Rossella (SC Vecchia Fontana).

Valentina Dal Bon sprint regale tra le junior
La diciannovenne veronese si aggiudica la gara al termine di una lunga fuga a tre

Una lunga, lunghissima fuga ha caratterizzato la gara delle junior, partite alle dodici in punto, nell’ultima delle gare di contorno alla premondiale elite. Tre atlete, la veronese di Salizzole Valentina Dal Bon (Cristoforetti Cordioli Costruzioni), la diciassettenne Veronica Bitto (SC Vecchia Fontana) e l’atleta di casa Lara Vieceli (Artuso Lievore Detersivi Avantec Breganze) promuovono sin dalle prime battute un’azione d’attacco che si rivelerà decisiva. I riscontri cronometrici registrati al termine di ciascuna delle sei tornate del circuito iniziale registrano un vantaggio in costante crescita, giro dopo giro, al ritmo di circa un minuto a passaggio. Le tre battistrada arrivano quindi al suono della campana, che sancisce l’inizio dell’ultimo giro comprendente l’impegnativa salita della Rosina, con un margine di cinque minuti e quarantacinque secondi sul resto del plotone. Le tre fuggitive proseguono di comune accordo anche nel tratto conclusivo, con cambi regolari che consentono loro di superare anche l’unica asperità di giornata, mentre dal gruppo emerge solitaria Viviana Gatto, compagna di squadra della Vieceli, alla caccia del terzetto di testa. Sul rettilineo finale scatta lunghissima la volata a tre che ben presto diventa un testa a testa tra la Vieceli e la Dal Bon, con la maglia gialloblu della Cristoforetti che transita per prima sulla fettuccia, ma con la piazza d’onore Lara Vieceli è prima tra le junior. Terza Irene Bitto, quarta in solitudine a due minuti e sedici secondi Viviana Gatto, mentre Alessia Martini (VC Vaiano Tepso Solaristech) si aggiudica la volata del gruppo e il quinto posto assoluto. Per la diciannovenne Dal Bon, già tricolore a cronometro tra le junior nel 2008, la vittoria a Nove è la seconda stagionale dopo il successo di Massa.

L’ordine d’arrivo

1. Dal Bon Valentina (Cristoforetti Cordioli Costruzioni) 66,8 km in 1h54’44” (media 34,933 km/h); 2. Vieceli Lara (Artuso Lievore Detersivi Avantec Breganze) s.t.; 3. Bitto Irene (SC Vecchia Fontana) a 1”; 4. Gatto Viviana (Artuso Lievore Detersivi Avantec Breganze) a 2’16”; 5. Martini Alessia (VC Vaiano Tepso Solaristech) a 3’06”; 6. Favaron Bissoli Chiara (Banca Popolare Adriana Bolzano) s.t.; 7. Ratto Rossella (NGC CarmioOro Cassina Rizzardi); 8. Pierobon Chiara (Artuso Lievore Detersivi Avantec Breganze); 9. Cecchel Erika (Artuso Lievore Detersivi Avantec Breganze); 10. Pironato Giulia (Team Buderus Cicli Cavalera).

Maila Andreotti concede il bis a Nove

Non bastano otto giri del circuito per oltre quarantasei chilometri di gara a fare la selezione: scatti e contro scatti nel corso delle varie tornate vengono prontamente neutralizzati dal gruppo, pertanto è ancora una volta una volata a decidere la vincitrice della gara riservata alle allieve. Già vincitrice lo scorso anno tra le esordienti, è nuovamente la friulana Maila Andreotti ad aggiudicarsi nettamente la vittoria. Alle spalle della forte atleta quindicenne della SC La Pujese Uberco Lithos la ligure Ilaria Sanguineti (Ciclistica Bordighera) e l’orobica Arianna Fidanza (Eurotarget Tx Active Still Bike) completano il podio del terzo Gran Premio Artuso Legnami.

L’ordine d’arrivo

1. Andreotti Maila (SC La Pujese Uberco Lithos) 46,3 km in 1h19’08” (media 35,105 km/h); 2. Sanguineti Ilaria (Ciclistica Bordighera) s.t.; 3. Fidanza Arianna (Eurotarget Tx Active Still Bike); 4. Pierattini Selene (VC Vaiano Tepso Solaristech); 5. Dal Santo Nicole (GS C.M.B. Buderus Cycle Women); 6. Marin Federica (US Scuola Ciclismo Vò); 7. Zaramella Cristina (Artuso Lievore Detersivi Breganze); 8. Boldrini Gloria (Team Valcar); 9. Moro Giulia (CS Libertas Scorzé); 10. Crotti Simona (Eurotarget Tx Active Still Bike).

Sprint vincente di Arianna Ostenti tra le esordienti

Prima vittoria in carriera per Arianna Ostenti, portacolori della formazione Vecchia Fontana, che si aggiudica la prima gara in programma, riservata alla categoria esordienti. Al termine dei cinque giri del circuito cittadino è sprint a ranghi compatti per aggiudicarsi la vittoria. Negli ultimi cento metri una caduta a metà gruppo, fortunatamente senza conseguenze, coinvolge alcune atlete, mentre la tredicenne in maglia arancio si aggiudica nettamente la volata precedendo di qualche metro la milanese Sara Wackermann (Polisportiva Molinello) e la bergamasca Paola Fidanza (Eurotarget Tx Active Still Bike).

L’ordine d’arrivo

1. Ostenti Arianna (SC Vecchia Fontana) 29,8 km in 48’26” (media 36,917 km/h); 2. Wackermann Sara (Polisportiva Molinello P&G Scavi) s.t.; 3. Fidanza Paola (Eurotarget Tx Active Still Bike); 4. Quagliotto Nadia (ASD Giorgione Rosa Tubò Aertecnica); 5. Vece Miriam (Team Valcar); 6. Cesca Vanessa (SC La Pujese Uberco Lithos); 7. Cretti Claudia (GSC Villongo ASD); 8. Ticozzelli Jessica (SC Cesano Maderno); 9. Persico Silvia (Team Valcar); 10. Bragato Chiara (SC Vecchia Fontana).

I media

- Servizio speciale all’interno della trasmissione dedicata al ciclismo Ultimo Kilometro, in onda giovedì 16 settembre su Tva Vicenza (visibile sulla piattaforma Sky al canale 907) dalle ore 21
- Sintesi all’interno del telegiornale sportivo di Tva Vicenza
- Sintesi in streaming su www.tvavicenza.it
- Sintesi in streaming su www.ladomenicadivicenza.it
- Servizio speciale su Il Grande Sport, quindicinale dello sport vicentino
- Servizio speciale su Radio Radio nell’inserto sportivo di lunedi’ 13 settembre
- Sintesi all’interno della trasmissione sportiva Biciklissima, in onda su Trentino Tv (piattaforma Sky al canale 930) giovedì 16 settembre alle ore 20,30
- Sintesi all’interno della trasmissione Pedalando su Play Tv (piattaforma Sky al canale 869) venerdì 17 settembre dalle ore 20,30

Ufficio Stampa Giornata Rosa del Ciclismo Femminile


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |