Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Claudia Cretti
Amalie Dideriksen
Joanne Kiesanowski
Angela Maffeis
Egle Zablockyte

Chirio - Unguryte conferma lo scettro della città di Lione


26.5.2009




Nel challenge in quattro prove la lituana si è imposta per la seconda stagione di fila


Missione compiuta della Chirio-Forno d'Asolo-Tre Colli-Rougj-Idea Quick. Per il secondo anno consecutivo il team piemontese ha conquistato in terra di Francia l'ambito Challenge de la Ville de Lyon. Dopo quattro prove disputate nei quartieri della metropoli transalpina (Vaise, Montplaisir, Gerland e Ménival) la lituana Edita Unguryte si è confermata la regina assoluta della città della regione Rhône-Alpes.
Non tutto è però stato così semplice e scontato. Nell'ultima giornata vissuta nella parte storica e panoramica ad una temperatura torrida, la leadership è sfumata e si è consolidata col passare dei chilometri rivelatisi davvero ricchi di colpi di scena in una corsa vinta per distacco dalla francese Eugene Mermillot (Club Chambery Equipe de France) ben presto diventata ad eliminazione.

La giovanissima Márcia Fernandes Souza doveva essere la pedina a disposizione del team manager Franco Chirio per potere sottrarre più punti possibili alle avversarie dirette della Unguryte. In particolare la Riberot: in caso di vittoria la francese avrebbe soffiato la storica doppietta alla Chirio Forno d'Asolo. La brasiliana invece, nel corso della prima delle 40 tornate previste era vittima di un guasto meccanico: rottura delle catena. Non bastava la beffa. Perché mentre la sudamericana disperata metteva piede a terra, in testa alla corsa proprio la Riberot prendeva il largo assieme ad altre due atlete.
Quando sembrava tutto perso però, ecco un doppio miracolo. Una persona arrivata in aiuto alla sfortunata Fernandes riusciva a sistemare la catena, mentre davanti la Riberot veniva appiedata a sua volta e costretta al ritiro per la rottura della bici. Iniziava così l'esaltante rimonta della brasiliana che una ad una riusciva nell'impresa di raggiungere e staccare tutte le avversarie, recuperando un distacco abissale sino a conquistare, esattamente come lo scorso anno, il 4° posto sul selettivo traguardo di Ménival. Risultato che ha consegnato al 17enne talento carioca il 2° posto del Challenge de la Ville de Lyon vinto così da Edita Unguryte. Da segnalare anche la buona prestazione di Liisa Ehrberg, già decima domenica scorsa nel debutto di Lyon-Gerland. A Ménival la campionessa estone Under 23 indicata al team piemontese dal gruppo professionistico Kalev, stavolta si è piazzata ottava.

"E' stata una giornata incredibile e ricca di colpi di scena - commenta un raggiante Franco Chirio - ma alla fine la soddisfazione è davvero tanta. Abbiamo centrato uno degli obiettivi della stagione. Adesso attendiamo con trepidazione l'ultimo atto di questo Challenge che da due anni ci vede protagonisti assoluti. Sarà la cerimonia della premiazione ufficiale che si terrà all'hotel Ville de Lyon alla presenza delle massime autorità cittadine".

Già alla prima impegnativa prova di Lyon-Vaise Edita Unguryte aveva iniziato a costruire la conferma della maglia gialla trionfando con una impresa solitaria corrisposta all'en plein dei colori giallo-verdi che lo scorso 13 aprile occuparono i primi sette posti dell'ordine d'arrivo con otto ragazze in gara. A 15" dalla scatenata Unguryte finirono Marcia Fernandes, quindi Clemilda Fernandes, Uenia Fernandes, Zablockyte, Janeliunaite e settima Tuslaite.

Ufficio Stampa Chirio-Forno d'Asolo



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |