Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Nicole Dal Santo
Pippa Handley
Sophie Lacher
Alicia Claudia Reynoso Pueyo
Anriette Schoeman
Georgia Williams

G.p. Gfm Meccanica a Gattatico, Diana Ziliute (Safi-Pasta Zara) allo sprint mette tutte in fila


2.5.2009


Passano gli anni (saranno 33 il 28 maggio). Passano le corse. Ma quando c’è da scattare ai 300 metri, lei è sempre lì, davanti a tutte. Più forte. Più tutto. Così Diana Ziliute ha vinto, di potenza, il 9° Gran Premio GFM Meccanica, tradizionale appuntamento ciclistico del 1° maggio a Praticello di Gattatico (Reggio Emilia). E la novità sta nel fatto che l’atleta della Safi-Pasta Zara non aveva mai vinto prima questa corsa.
Indiscussa protagonista internazionale, la Ziliute ha riproposto una volata secca e autorevole che non ha lasciato scampo alle avversarie. L’azione decisiva si è sviluppata a 27 chilometri dalla conclusione (mancavano ancora quattro degli otto giri del circuito di 25 chilometri da ripetere), quando se n’è andato un gruppo di quindici atlete. Tra queste, due portacolori della Safi-Pasta Zara, la Ziliute ed Eleonora Patuzzo. Il resto del gruppo (dove c’erano anche Elena Berlato, Alessandra Borchi, Giorgia Bronzini, Eneritz Iturriaga e Rasa Lleivyte, mentre non aveva preso il via Alona Andruk, costretta al riposo dalla caduta al G.p. Liberazione di sabato scorso) non reagiva e così è apparso chiaro che sarebbero state le 15 fuggitive a giocarsi il successo.

La Patuzzo, in quella fuga, era perfetta. Chiudeva tutti i buchi, rintuzzava tutti gli attacchi delle avversarie. L’obiettivo era portare la sua capitana alla volata. E così è stato. Ai 300 metri la Patuzzo concludeva la sua prestazione maiuscola e lasciava sfilare la fuoriclasse lituana. Che allungava decisamente e tagliava il traguardo in scioltezza, non trovando resistenze. Esperienza e potenza avevano ancora una volta la meglio. Quando Diana sta bene e parte in vista del traguardo, prenderla è un’impresa per chiunque.
“Sono a disposizione delle mie compagne più giovani - ha dichiarato la Ziliute - come tecnico in corsa per contribuire alla loro maturazione. Quando si presenta l’occasione però non mi tiro indietro. Oggi ho colto la mia prima vittoria del 2009 e al traguardo dei cento successi mancano appena un paio di affermazioni. Ho tempo da qui al mondiale di Mendrisio, in settembre, per andare in tripla cifra nel mio score di soddisfazioni. Le prove elvetiche e canadesi di Coppa del Mondo mi vedranno dare battaglia tra pochi giorni, ma penso anche al Giro d’Italia in luglio: una gara a tappe è adatta alle mie doti di fondo. Dopo vent’anni di attività agonistica ho imparato a conoscermi e a dosare al meglio le forze”.

Ordine d’arrivo 9° Gran Premio GFM Meccanica (km. 98)
1. Diana Ziliute in 2h32’00’’ media 38,684 km/h; 2. Alessandra D’Ettorre s.t.; 3. Giada Borgato s.t.; 4. Chiara Bortolus s.t.; 5. Alice Marmorini s.t.; 6. Oxana Kozonchuk s.t.; 7. Francesca Faustini s.t.; 8. Tatiana Guderzo s.t.: 9. Giulia Lazzerini s.t.; 10. Valentina Bastianelli s.t.; 14. Eleonora Patuzzo s.t.


In allegato: l’arrivo vittorioso di Diana Ziliute a Praticello di Gattatico (foto Soncini)

Ufficio stampa Safi-Pasta Zara



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |