Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Alexandra Nessmar

Intervista a Jessica Übelhart


26.2.2009




Abita a San Pietro di Stabio, canton Ticino, ed è una delle giovani cicliste svizzere più promettenti. Dopo alcune stagioni trascorse nel Velo Club Mendrisio, correrà quest'anno nella squadra giovanile della Bigla Cycling Team. Si definisce allegra, solare e testarda, ed in bicicletta va forte soprattutto a cronometro: questa è Jessica Übelhart.

Dopo essere cresciuta nelle file del VC Mendrisio sei passata alla prestigiosa Bigla Cycling Team, squadra speranze. Hai già potuto conoscere le tue nuove compagne? Come sono le impressioni del gruppo?
Certo, ho conosciuto le altre compagne durante un ritiro di tre giorni per la presentazione della squadra a fine novembre in Svizzera interna. Le impressioni del gruppo sono molto buone e le compagne sono tutte molto simpatiche.

Come giudichi la tua passata stagione? Soddisfatta delle tue prestazioni?
Sono abbastanza soddisfatta della scorsa stagione. Devo tener conto che con il lavoro a tempo pieno e una formazione da terminare a giugno non potevo aspettarmi di più. Ho concluso benissimo l'apprendistato e quando, a fine stagione, la mente era libera ho ottenuto ancora dei risultati molto soddisfacenti come il 3° posto alla crono di Rogno.

Nell'estate 2008 hai disputato con la nazionale svizzera l'Albstadt Frauen-Etappenrennen, breve corsa a tappe professionistica. Bella esperienza? Vanno molto più forte le "grandi"?
È stata un esperienza molto bella e positiva correre insieme alle professioniste. Ovviamente hanno una marcia in più, ma con un allenamento serio e costante è possibile raggiungere un buon livello anche tra le professioniste.

Quali dovrebbero essere i tuoi primi impegni stagionali e quali sono invece le tue ambizioni per questo 2009?
La prima gara si corre in casa a Brissago il 7 marzo, poi seguiranno delle corse in Italia. Le ambizioni per il 2009 sono sicuramente i campionati Svizzeri a cronometro, e di indossare la maglia rossocrociata in diverse gare come gli Europei U23.

Come sta procedendo la tua preparazione invernale per l'imminente esordio?
Sembra finalmente che il tempo inizi a migliorare, dopo tutte le nevicate e il maltempo che ci sono stati. Ora mi sto allenando in Ticino e dal 27 febbraio al 6 marzo, giusto in tempo per tornare a Brissago, sarò in Spagna insieme alle compagne della squadra giovanile Bigla e altre della squadra nazionale.



A fine stagione i mondiali si terranno a Mendrisio, praticamente a due passi da casa tua. Puoi descriverci un po' i percorsi della gara su strada e della crono? Qualche consiglio da dare alle atlete che parteciperanno alla corsa?
Una bellissima esperienze quella di avere un mondiale di ciclismo a due passi da casa. La corsa su strada è piuttosto impegnativa con delle salite che favoriscono sicuramente la vittoria agli scalatori. La cronometro è un percorso molto bello, non così impegnativo come la corsa in linea.

Il ciclismo in Ticino non è molto diffuso tra i ragazzi, ed ancor meno tra le ragazze. A scuola compagni e compagne facevano magari qualche particolare commento riguardo alla tua attività, che so, tipo "chi te l'ha fatto fare?" A proposito, come è nata la tua passione per il ciclismo?
I miei compagni hanno sempre ammirato la mia passione per il ciclismo, sapendo che è uno sport molto impegnativo. La mia passione per il ciclismo è nata grazie alla mia famiglia che è molto sportiva…soprattutto vedendo mio fratello Omar quando ha iniziato a correre le prime gare.

Curiosando in passato nel tuo sito ho visto che tra i tuoi idoli sportivi hai rimosso atleti che hanno avuto problemi col doping. Un po' delusa dalle numerose notizie che legano il tuo sport al doping?
Senza fare apposta quasi tutti i miei idoli sportivi hanno dovuto terminare la loro carriera per problemi di doping. Certo, questo mi ha delusa molto, purtroppo al giorno d'oggi non si può più dare tanta fiducia, trovo che sia un vero peccato.

L'anno scorso hai terminato l'apprendistato come assistente di farmacia. Ê stata dura conciliare studio/lavoro con lo sport? Adesso invece la situazione è un po' migliorata?
Non è sempre stato facile conciliare studio lavoro e sport, ho sempre dato più importanza alla mia formazione, non ottenendo quindi sempre degli ottimi risultati nelle gare ciclistiche. Ora, dopo aver terminato con successo la mia formazione come assistente di farmacia, lavoro a tempo parziale e ho molto più tempo per dedicarmi al mio sport.



Quando non pedali come ami trascorrere il tuo tempo libero?
In estate adoro passare i pomeriggi al lago e in piscina con gli amici, mi piace molto fare shopping con le amiche, andare al cinema, leggere, cucinare esperimentando nuove ricette, stare al PC, imparare una qualche nuova lingua, ... :-)

Qualche sogno nel cassetto da realizzare, nel ciclismo e al di fuori?
Il mio sogno più grande nel ciclismo è vincere un campionato del mondo e poter partecipare ai giochi olimpici. Invece al di fuori è viaggiare e conoscere tantissimi posti nuovi in tutto il mondo.

Vuoi aggiungere altro?
Voglio dire un grande GRAZIE a tutti coloro che mi sostengono, la mia famiglia, la mia squadra, il mio datore di lavoro,… Grazie di cuore.


Il sito di Jessica Übelhart





Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |