Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Audrey Cordon
Irene Usabiaga Balerdi
Josien Van Wingerden
Barbara Venerito

Giorgia Bronzini si prepara per la prova iridata e riparte dal bronzo di un anno fa


26.9.2008


Sesta prova mondiale per la piacentina Giorgia Bronzini tesserata con la formazione trevigiana Titanedi-Frezza-AccadueO: la velocista e pistard, divenuta ciclista completa a tutti gli effetti nell´ultima stagione con 10 vittorie conquistate nelle corse a tappe e di un giorno, affronterà infatti domani a Varese la sua sesta (dopo Zolder 2002, Hamilton 2003, Madrid 2005, Salisburgo 2006 e Stoccarda 2007, ndr) prova iridata in maglia azzurra con una medaglia di bronzo all´attivo conquistata un anno fa a Stoccarda, alle spalle di Marta Bastianelli e dell´olandese Marianne Vos.

Sesta nel 2005, sedicesima nel 2006 e terza nel 2007, la Bronzini si prepara ad affrontare la sua sesta prova iridata con la concentrazione massima e la certezza di giocare in casa e su un percorso conosciuto. "Il percorso del circuito non è di per sé impegnativo ma lo diventa dovendo percorrerlo otto volte: con due salite (la Salita Montello al km 0.540 e la Salita dei Ronchi, più impegnativa al km 10.660) a giro da ripetere otto volte sarà infatti piuttosto dura" fa sapere la Bronzini, da mercoledì in ritiro a Solbiate Olona con la squadra azzurra e prosegue "certo, siamo in Italia e l´anno scorso ho fatto terza, quindi, faremo un buon lavoro di squadra eppoi si vedrà in gara se ci saranno fughe e come starò realmente. Come un anno fa a Stoccarda: siamo partite con due punte (la Cantele e la Bastianelli, ndr) e abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra. Mi ricordo di essermi fermata ad aspettare la Noemi (Cantele, ndr) insieme alla Luisa (Tamanini,ndr) eppoi quando la Marta ha allungato l´abbiamo coperta alle spalle. Un ottimo lavoro di squadra quindi, come dicevo, confermato dal successo dei risultati ottenuti: una medaglia d´oro e una di bronzo.".

Riflettendo ancora sul percorso di Varese e sulle probabili protagoniste azzurre, la Bronzini non pensa ad un arrivo in volata ma piuttosto di un gruppo scremato dalla gara di resistenza: "la Guderzo (bronzo a Pechino, ndr) può avere la condizione e la testa se si presenta la situazione ideale, la Cantele potrebbe invece essere l´altra carta da giocare a seconda della gara. Non penso che la Luperini possa fare la differenza, non è un percorso che le si addice particolarmente ma vedremo" conclude la piacentina che domani a Varese sarà supportata da un numeroso gruppo di fan: il padre Dante ha organizzato un pulmann da Piacenza con sessanta amici e parenti. "E´ diverso rispetto a un anno fa" fa sapere dal canto suo il ct della squadra femminile, Dino Salvoldi, a due giorni dalla prova iridata "allora avevamo due atlete in perfetta condizione, cosa che non abbiamo quest´anno. Devo ancora parlare con le ragazze e comunque la tattica viene fatta in gara a seconda delle condizioni delle singole atlete e di quello che faranno le avversarie".

Compagine azzurra a parte, fra le probabili protagoniste della gara femminile non sono da escludere la britannica Nicole Cooke (medaglia d´oro a Pechino) che con la compagna di squadra Emma Pooley (vincitrice a Varese della prima prova di coppa del mondo) daranno certo del filo da torcere alle azzurre e alla squadra tedesca con la Arndt in prima linea seguita dalla Teutenberg. La prova di domani partirà alle ore 13.00, dal Mapei Cycling Stadium per concludersi, nello stesso luogo di partenza, dopo otto giri e 138.8 km percorsi, alle ore 17.00 circa.

Ufficio stampa - Daniela Fassini



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |