Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Désirée Ehrler
Anouska Koster
Meifang Li

Anna Zugno: esperienza per il futuro


24.9.2008


ANNA ZUGNO IN "GIORNATA NO" AL MONDIALE DI VARESE
LA 24ENNE BRESCIANA CHIUDE LA CRONO IRIDATA AL 36° POSTO, MA GUARDA CON FIDUCIA AL 2009


SPRESIANO (Treviso), 24 settembre 2008 – Il mondiale a cronometro individuale della bresciana Anna Zugno è scivolato lontano dalle prime posizioni e dal piazzamento entro le prime dieci classificate che era ampiamente alla portata dell'ex iridata junior di Zolder 2002. Nonostante l'ottimo percorso di avvicinamento alla prova iridata in seno al team Top Girls Fassa Bortolo-Raxy Line-Arredoquattro, la 24enne di Gardone Valtrompia è infatti incappata in una vera "giornata no", faticando a trovare il giusto ritmo in avvio di gara e con il fastidio dei crampi al polpaccio e alla coscia destri subentrato nel finale quando ormai il terreno di prova le era più congeniale.

"Sentivo le gambe 'fredde' - ha commentato Anna al termine della prova, corrispondente al 36° posto, a 3'41" dalla neo-iridata Neben - nonostante avessi fatto un buon riscaldamento. Semplicemente, non sono mai riuscita a ingranare il ritmo giusto, poi quando avrei potuto esprimermi meglio sulla parte finale del percorso sono arrivati i crampi. Mi spiace soprattutto per l'ottimo lavoro che in questa stagione ho affrontato in seno alla Top Girls Fassa Bortolo-Raxy Line-Arredoquattro. Nelle stagioni passate in altri team avevo decisamente perso la preparazione specifica per la specialità. Dallo scorso inverno invece con i tecnici Lucio Rigato e Berto Visentin ho svolto un buon lavoro, e sono convinta che nel 2009 ne concretizzeremo i frutti. D'altra parte, a livello internazionale con la rappresentativa nazionale abbiamo avuto solo due occasioni di confronto - il campionato italiano, nel quale è giunta seconda, e l'indicativa di Rogno, ndr - a diversi mesi di distanza dal campionato del mondo".

Ufficio stampa - Paola Argelli


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |