Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Elisa Longo Borghini
Rutar Tjasa

Samantha Profumo, dopo il tricolore arriva anche la maglia iridata dei giornalisti


15.9.2008


Dopo la conquista della sua sesta maglia tricolore nella categoria dei ciclisti-giornalisti, avvenuta la settimana scorsa all'autodromo di Imola, per Samantha Profumo ai è avverato anche il sogno iridato. In una giornata tipicamente autunnale, tra freddo, nebbia e pioggia scrosciante, sull'altipiano di Lac de Vassivier, nella regione francese del Limousin, la vercellese portacolori della Chirio-Forno d'Asolo ha infatti conquistato il suo secondo titolo di Campionessa del Mondo dei giornalisti, bissando così il successo ottenuto a Veronello nel 2004.

La prova iridata si è disputata sul circuito "Raymond Poulidor", intitolato al grande campione francese degli anni Sessanta e Settanta, che poi ha partecipato alla premiazione dei vincitori (nella foto insieme alla Profumo che sfoggia la sua fiammante maglia iridata). In considerazione delle inclementi condizioni atmosferiche, che hanno decimato il lotto delle partecipanti, la Profumo ha fatto gara di testa per non incappare in possibili cadute e poi ha sferrato l'attacco decisivo nel tratto più impegnativo del circuito in compagnia di alcuni atleti maschi, giungendo sesta assoluta e prima delle rappresentanti del gentil sesso.

"Ero motivatissima - ha detto Samantha dopo l'arrivo - perché volevo a tutti i costi riscattare i risultati ottenuti nelle due precedenti edizioni dei mondiali, a Graz e a Salisburgo, dove ero riuscita a salire sul podio ma non sul gradino più alto. Questa vittoria, ottenuta in condizioni climatiche assolutamente a me non favorevoli, mi ripaga dell'amarezza per la frattura alla clavicola rimediata in marzo, che ha purtroppo condizionato più del previsto il resto della stagione agonistica".

Ufficio Stampa Chirio-Forno d'Asolo



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |