Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Alexis Ryan
Kamilla Sofie Vallin

Martina Corazza guida le “magnifiche otto” targate Gauss-Rdz-Ormu al Costa Etrusca


27.3.2008


Martina Corazza andrà a caccia del clamoroso bis in terra toscana. Al "Costa Etrusca" programmato per il 29 e 30 marzo prossimi nelle province di Livorno e Pisa, la friulana di nascita, ma ravennate di adozione avendo fissato la sua residenza a Forlimpopoli, cercherà di conquistare il secondo successo parziale consecutivo nella prestigiosa doppia rassegna che si correrà l'ultimo fine settimana di questo mese. "Vincere è sempre molto difficile - osserva la brevilinea atleta a disposizione di Luisiana Pegoraro -, ripetersi lo è ancora di più. Anche perché la condizione non è ottimale come un anno fa. Ma in corsa tutto può cambiare, basta un episodio per realizzare un exploit sulla carta quasi impossibile. Dovrò quindi correre con grande circospezione, e eventualmente approfittare di una situazione favorevole. Dovrò pure cercare di aiutare le compagne di squadra, a caccia anch'esse di un risultato importante, per gratificare il team dirigenziale che crede ciecamente in noi. Insomma dovrò prima di tutto pensare al bene della squadra, se poi mi capiterà l'occasione buona cercherò di sfruttarla. Come del resto ho fatto un anno fa". Martina Corazza è una di quelle atlete, che tutte le formazioni vorrebbero avere a disposizione, perché sa leggere la corsa come poche, e sa come e quando deve muoversi personalmente, oppure lanciare qualche compagna di squadra. Un autentico direttore sportivo in corsa con qualità tecniche e agonistiche di primissimo ordine, sulla quale Luisiana Pegoraro può puntare a occhi chiusi. Insieme a Martina Corazza saranno al via delle due prestigiose corse l'estone Grete Treier; la messicana Veronica Leal Balderas; la russa Julia Martisova; la francese Elodie Touffet e le italiane Tania Belvederesi, la beniamina di casa Silvia Parietti e l'azzurra Tatiana Guderzo che anticiperà di un giorno il suo rientro in Italia, dopo avere partecipato al torneo dell'inseguimento individuale ai mondiali su pista di Manchester (Inghilterra). "Sono convinta di poter ottenere un buon risultato - confida Luisiana Pegoraro -, perché le ragazze a mia disposizione stanno bene, e sono senz'altro in grado di essere tra le protagoniste di questa interessantissima Due Giorni Toscana. Puntiamo al podio e faremo di tutto per riuscirci, lottando con il coltello tra i denti fino all'ultimo metro di corsa". La "Costa Etrusca" si articolerà in due corse. La prima si correrà sabato 29 marzo con partenza da Montescudaio e arrivo a Riparbella dopo 109 chilometri. Domenica l'avvio è previsto da Castellina Marittima mentre lo striscione d'arrivo verrà steso a Santa Croce dopo 108 chilometri. In entrambe le gare ci saranno un paio di "denti" da superare. Uno abbastanza difficile, l'altro meno. Occorrerà comunque correre con grande attenzione per non perdere la sinteresi della corsa prima del previsto. Due corse che si consegneranno a due "regine" di valore. Come dire che le corone toscane sono molto appetite.

Ufficio Stampa Angiolino Massolini


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |