Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Kelly Druyts
Stephanie Pohl

Presentato il Trofeo Costa Etrusca - Palazzo Ridolfi di Montescudaio ha ospitato il vernissage della corsa


22.3.2008




Nasce all’insegna della valorizzazione della Toscana, terra di storia e di sport dove il ciclismo affonda radici profonde, la dodicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca per Donne Elite. Una delle corse di maggior fascino del calendario italiano ed internazionale per il massimo livello del ciclismo femminile. Presentata nella splendida e suggestiva cornice di Palazzo Ridolfi, nel cuore del borgo di Montescudaio, la corsa curata dall’Acd Costa Etrusca ed ideata da Renzo Parietti ha tutte le carte in regola per regalare agli sportivi una due giorni di intenso agonismo. Accanto a patron Parietti Giorgio Bacci, presidente della Federciclismo di Livorno, il sindaco di Montescudaio Aurelio Pellegrini, quello di Riparbella Ghero Fontanelli, gli assessori allo sport di Castellina Marittima, Maria Luisa Balesciano e di Santa Luce Cristiano Pennesi. Una rappresentanza di valore assoluto per quanto riguarda le atlete. Presente a Palazzo Ridolfi la fuoriclasse pisana Fabiana Luperini (Menikini Selle Italia Masters Color), già vincitrice a Santa Luce nel 2006 e recente dominatrice del Trofeo Internazionale della Donna di Varazze, les enfants du pays Silvia Parietti (Gauss Rdz Ormu), campionessa d’Italia Elite nel 2005 e Samantha Galassi (Fenixs Edilsavino), la brasiliana Rosane Kirch (Michela Fanini Record Rox) vincitrice poche settimane fa a Varazze. Tra le guest star presenti il due volte campione del mondo juniores Diego Ulissi (Vangi Di Nardo Lampre), livornese di Donoratico, proveniente direttamente dal 12° Trofeo Ledo Tempestini, disputato nel pomeriggio a La California (Livorno) e vinto proprio da lui, alla prima affermazione tra gli Under 23.

Sul fronte della start list del 12° Trofeo Costa Etrusca, definita ed illustrata nei particolari, si riflette lo sforzo organizzativo profuso per non far mancare alla corsa un’alta qualità di partecipazione. Marta Bastianelli, campionessa del mondo in carica e capitana designata di casa Safi Pasta Zara Manhattan, circondata da altre italiane di spessore assoluto come Noemi Cantele (Team Bigla), Tatiana Guderzo e Silvia Parietti (Gauss Rdz Ormu), la vincitrice di quattro edizione del Giro d’Italia Femminile Fabiana Luperini (Menikini Selle Masters Color), Giorgia Bronzini, veterana nella giovanissima formazione Titanedi Frezza Accadueo, che annovera tra le partenti anche l’iridata junior di Aguascalientes Eleonora Patuzzo, e come la combattiva perugina Monia Baccaille (Feninx Edilsavino). Al lotto delle migliori italiane, ha sottolineato Parietti, faranno da doveroso ed interessante contraltare tante straniere. Dalla trionfatrice delle due ultime edizioni del Giro Donne Edita Pucinskaite, che guiderà l’Equipe Nurnberger forte anche della giovanissima Claudia Hausler e dell’iridata di Madrid 2005 Regina Schleicher, alla campionessa olimpica e mondiale di mountain bike Gunn Rita Dahle (Safi Pasta Zara Manhattan), a Nicole Brandli (Team Bigla), che con tre giri d’Italia si candida sempre tra le capofila nelle corse che contano. Sarà in corsa anche la due volte iridata su strada Susanne Ljungskog, in una Menikini Selle Italia Masters Color decisa a vincere in terra di Toscana. Non mancheranno le attaccanti brasiliane della Chirio Forno d’Asolo Tre Colli Rougj, con Clemilda Fernandes e la brasiliana portacolori della Michela Fanini Record Rox, Rosane Kirch, già prima sul traguardo di Varazze nel 2008.

“La realizzazione di un evento di portata internazionale come quello che proponiamo in Costa Etrusca per il dodicesimo anno – ha sottolineato Parietti – è resa possibile dalla forte sinergia creatasi e dall’interesse autentico mostrato dalle istituzioni pubbliche locali, in particolare dalle Amministrazioni Comunali che ci onorano con il loro patrocinio nelle località di partenza ed arrivo delle due giornate: Montescudaio, Riparbella, Castellina Marittima e Santa Luce. E dalle aziende, anche piccole, che credono nel nostro progetto e ci aiutano ogni anno a costruire una corsa di alto livello”. Accolta con entusiasmo la formula della due giorni: “Consapevoli della fatica che può comportare il raddoppio delle giornate di gara – ha precisato Parietti – abbiamo sentito attorno tanto entusiasmo e ci siamo adoperati per mantenere inalterata la nostra proposta agonistica”.

A Palazzo Ridolfi si è alzato il sipario sui tracciati di gara: sabato 29 marzo la Montescudaio – Riparbella e domenica 30 marzo la Castellina Marittima – Santa Luce.
Sabato 29 marzo si partirà da Montescudaio (ore 14,20) con l’arrivo a Riparbella per complessivi 109 chilometri. La corsa attraverserà nelle sue fasi iniziali Guardistallo e Casale Marittimo. Il primo Gran Premio della Montagna è fissato dopo 48 chilometri nuovamente a Montescudaio, mentre la seconda salita della giornata porterà le atlete a Castellina Marittima, che sarà attraversata dopo 83 chilometri dal via. Molto attesi gli ultimi ed impegnativi chilometri, tutti in salita verso il traguardo posto nel centro abitato di Riparbella.
Domenica 30 marzo la partenza è fissata a Castellina Marittima (ore 14,20), con l’arrivo a Santa Luce dopo 108 chilometri. Parte iniziale di gara che toccherà la costa tirrenica, con il primo traguardo volante sull’Aurelia dopo 22 chilometri. La prima salita della giornata sarà quella verso Pomaia, poco prima del passaggio intermedio da Santa Luce. Dopo 87 chilometri dal via il Gran Premio della Montagna a Castellina Marittima ed il finale ondulato con molte curve verso Santa Luce, che nel 2006 applaudì l’assolo di Fabiana Luperini.

Sul sito ufficiale della corsa, www.ciclismoarosignano.it sono disponibili altimetrie e planimetrie del 12° Trofeo Costa Etrusca.

Castiglioncello (Livorno), 22 marzo 2008

Alberto Rigamonti
Ugo De Cola





Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |