Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Sanne Bamelis
Nathalie Cadol
Séverine Eraud
Melissa Hoskins
Spela Kern
Nadejda Vlasova

Evelyn Stevens imprendibile in salita: tappa e maglia a Termon di Campodenno


26.6.2013


Il suo nome campeggiava nell'elenco delle favorite per il successo finale e, prontamente, Evelyn Stevens non ha tradito le attese, conquistando tappa e maglia di leader. E' stato un vero e proprio "numero" quello regalato dalla newyorkese della Specialized-Lululemon, che sulla salita conclusiva della Termon di Campodenno-Termon di Campodenno - seconda semitappa della prima giornata di corsa del 20° Giro del Trentino Internazionale Femminile - ha imposto la propria legge e non ha lasciato diritto di replica alle avversarie.

La prima delle battute è la svedese della Orica-Ais Emma Johansson, che la scorsa settimana aveva trionfato alla Emakumeen Bira (corsa a tappe spagnola), mentre sul terzo gradino del podio è salita la forte atleta piemontese classe 1991 Elisa Longo Borghini, ancora una volta protagonista e pronta a dire la propria fino alla fine, oggi capace di tenersi alle spalle la veterana Tatiana Guderzo (quarta).

Dopo il buon secondo posto nella cronosquadre del mattino, alle spalle della BePink della sorpresa di giornata Dalia Muccioli, la Stevens ha sfruttato le proprie doti di ottima scalatrice nella seconda semitappa di giornata, una frazione di 88,800 km con partenza e arrivo a Termon di Campodenno, paese natio di Rosella Callovi, omaggiata dal lungo applauso del numeroso pubblico di casa (ha chiuso 40/a a 3'15”).

La corsa, come da pronostico, si è infiammata sulla salita finale di Denno (4 km), dopo una prima parte in cui le atlete avevano badato principalmente a controllarsi, attraversando la Piana Rotaliana compatte. Non appena la strada ha accennato a salire, le big hanno preso posizione in testa al plotone fino a quando, a 7 chilometri dall'arrivo, è arrivato l'attacco secco di Evelyn Stevens. Una frustata che ha messo in ginocchio le avversarie, eccezion fatta per la baby terribile del ciclismo azzurro Elisa Longo Borghini (bronzo ai Mondiali del 2012) e la più navigata Tatiana Guderzo, transitate al Gpm di Cunevo, a 2 km dall'arrivo, con 32" di distacco dalla battistrada. Su di loro, nel finale di corsa, è riuscita a riportarsi anche la forte svedese Emma Johansson, che si è poi imposta nello sprint a tre per la piazza d'onore, precedendo Longo Borghini e Guderzo, rispettivamente terza e quarta, con la giovane trevigiana Francesca Cauz (Top Girl Fassa Bortolo) ottima quinta, a una manciata di secondi.

Grazie al successo in solitaria a Termon di Campodenno, Evelyn Stevens veste anche la maglia fucsia di leader della corsa e ora comanda la classifica generale con un vantaggio di 46 secondi su Tatiana Guderzo (MCipollini Giordana), con Elisa Longo Borghini quarta a 1'30”.

In mattinata, invece, ad aprire la 20/a edizione della corsa organizzata dalla Polisportiva Faedo in tandem con la Trentino Rosa-Anima Nera era stata la cronosquadre Revò-Lauregno, con gli ultimi tre chilometri di dura salita. Un terreno che ha esaltato le doti della ventenne romagnola di Cesenatico Dalia Muccioli, prima classificata assieme alla "sua" BePink e quindi capace di regalarsi la gioia di vestire la maglia fucsia nella seconda semitappa del pomeriggio.

Ufficio stampa Fotomedia Trento


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |