Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Cristina Irma Greve
Lisa Lengauer
Tayler Wiles

Giorgia Bronzini potrebbe rientrare domenica a Cornaredo


15.5.2012


“Ieri ho fatto la mia prima uscita in bici dopo la caduta al Grand Prix Nicolas Frantz, in Lussemburgo, lo scorso 29 aprile. In precedenza, mi ero allenata solo sui rulli. Oggi sono scesa in pista. La spalla lussata ha poca abilità, ma ho delle sensazioni positive. Spero che continuino fino a sabato, perché la mia volontà è di tornare in corsa domenica prossima, 20 maggio, al Gran Premio di Cornaredo, nel Milanese. Solo fra quattro giorni, però, sarò in grado di sciogliere le ultime riserve. Il lungo periodo di immobilità della spalla mi procura ancora qualche problema stando in bici: movimenti lenti nel cambiare rapporti, frenata non precisissima, impostazione di curva non ottimale. Comunque, le percezioni di miglioramento ci sono, se insisteranno ogni giorno che passerà, domenica sarò a Cornaredo. In quel caso, comunque, sarà una gara di prova, per riprendere contatto con l’agonismo, senza alcun altro obiettivo”.

Giorgia Bronzini scalpita. Dopo l’infortunio che l’ha tenuta lontana dalle corse per una ventina di giorni, non vede l’ora di tornare. Ma non può accelerare i tempi. Non è il caso. Potrebbe comunque essere lei, come campionessa del mondo in carica, la vedette del Gran Premio di Cornaredo, che si correrà domenica. Assieme alla fuoriclasse Marianne Vos, presente con la Nazionale olandese, argento all’ultimo Mondiale proprio dietro la piacentina della Diadora-Pasta Zara-Manhattan.

Sabato, dunque, Giorgia deciderà. Se il giorno dopo sarà al via a Cornaredo, potrà contare sull’aiuto delle compagne di squadra Alessandra D’Ettorre, Giada Borgato, Polona Batagelj, Inga Cilvinaite, Agne Silinyte, Amber Pierce, Giulia Donato, Francesca Stefani e Alice Tagliapietra. Una formazione, quella della Diadora-Pasta Zara-Manhattan, che propone atlete collaudate accanto a giovani talentuose.

Saranno undici i giri in programma sul circuito milanese, ciascuno di undici chilometri esatti, per un totale di centoventuno complessivi. Gran finale in Piazza Libertà. Partenza alle 14.00 in punto.

Ufficio Stampa Diadora-PastaZara-Manhattan


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |