Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Latoya Brulee
Nathalie Jeuland
Ashleigh Moolman-Pasio
Daniella Moonen

Gauss RDZ Ormu Unico1: Julia Martisova nel Top 5 ai mondiali


27.9.2011


Valentina Scandolara in festa per l’oro della Bronzini

Esultanza e lacrime di gioia colorate di azzurro grazie ad una volata perfetta, e subito poi abbracci, inno nazionale e festa che esplode senza fine… Giorgia Bronzini, leader della nazionale azzurra, ha finalizzato il lavoro delle compagne, riconquistando un’altra maglia iridata e regalando all’Italia il quarto oro negli ultimi cinque anni. Valentina Scandolara, ventunenne campionessa Europea (due titoli Juniores su strada un U23 in pista) portacolori del Gauss RDZ Ormu Unico1, potrà dire un giorno: c’ero anch’io. Si tratta della sua prima partecipazione iridata nella massima categoria che, nonostante una caduta fortunatamente, senza conseguenze: “ rimarrà un’esperienza straordinaria sotto ogni punto di vista”

Dietro la Bronzini sprintava Marianne Vosi, 34 vittorie stagionali per l’olandese in lacrime, lacrime di delusione, perché si tratta del suo quinto argento mondiale consecutivo. E poi la favorita, asso delle volate, la tedesca Ina Yoco Teutenberg e l’ olimpionica di Pechino Nicole Cooke, tutte campionesse affermate, plurivincenti, attese dal grande pubblico degli appassionati.

Al quinto posto ha tagliato il traguardo un’atleta russa, classe ’76, mamma della piccola Viktoria, la più esperta atleta del Team Gauss RDZ Ormu Unico1. Lei, Julia Martisova, spesso tra le top ten in ogni volata, potrebbe essere definita con i seguenti aggettivi: completa, costante, professionale, generosa, simpatica e allegra. Ed è veloce soprattutto, una vera e propria garanzia per l’economia d’ogni squadra. Lei, che il ciclismo l’ha sempre masticato con tanta dedizione, svolgendo spesso un prezioso ruolo da luogotenente, ha saputo prendersi in mano le responsabilità e piazzare la sua Russia, nazione dalle lunghe radici ciclistiche: “stavo veramente bene in corsa, dovevo stare attenta alle cadute e aspettare il finale per sprintare” racconta dopo aver tagliato traguardo “e in volata ho potuto guadagnare ancora una posizione, purtroppo a causa di un guasto meccanico, dovuto al contatto con un’altra bici, ho avuto un salto dei rapporti e sono stata anche costretta a rallentare”.

Ufficio Stampa - Edita Pucinskaite


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |