Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Kelly Druyts
Stephanie Pohl

Giro Donne - Shara Gillow stravolge la corsa rosa, tappa e maglia all'australiana


2.7.2011




Ottima la corsa della veronese Valentina Scandolara, sue tre delle cinque maglie in palio: “La mia condizione è in continuo miglioramento, certo non mi aspettavo certo un soddisfazione così grande. Un ringraziamento alla squadra che mi ha dato fiducia. Queste tre Maglie sono per me un vero e proprio traguardo” - dice la veronese Scandolara

Pescocostanzo, 2 luglio 2011 - La sorpresa della seconda frazione del GiroDonne ha un nome australiano, Shara Gillow. L’atleta del team spagnolo Bizkaia Durango si è imposta in quel di Pescocostanzo, dopo una lunga fuga di circa cinquanta chilometri. Grazie alle vittoria odierna, diventa la nuova leader, indossando quindi la maglia rosa. Al via si presentano centotrentuno atlete, che devono affrontare i novantadue chilometri previsti, interamente nella terra abruzzese. Un percorso sicuramente adatto a fughe, e possibili attacchi da lontano e le attaccanti non si fanno attendere, a partire dal terzetto Gauss Rdz Ormu Unico1: la maglia verde Valentina Scandolara, la campionessa nazionale francese Christel Ferrier Bruneau e la polacca Sylwia Kapusta. In totale al comando sono quattordici. Alle tre atlete in casacca nera si accodano: Iris Slappendel e Sharon Laws (Garmin - Cervelo), Linda Villumsen e Chantal Blaak (AA Drink), Grace Verbeke (Topsport Vlaanderen), Ina Yoko Teutenberg (Htc Highroad Women), Patricia Schwager (Nederland Bloeit), Andrea Dvorak (Forno d’Asolo Colavita), Shara Gillow (Bizkaia Durango), Elisa Longo Borghini (Top Girls Fassa Bortolo); Rachel Nylan (Diadora Pasta Zara).All’attacco della salita verso Pacentro il gruppetto al comando può vantare un vantaggio di quaranta secondi. Allo scollinamento dal Gran Premio della Montagna di Pacentro, dopo cinquantasei chilometri, Valentina Scandolara scollina in prima posizione, e consolida cosi il suo primato nella speciale classifica delle scalatrici. A ruota della veronese Andrea Dvorak e Sharon Laws. Il gruppo termina la salita con un ritardo di poco inferiore ai due minuti. In testa, il drappello si assottiglia. Perdono contatto Longo Borghini, Slappendel, Sachwager, Neylan e Blaak. Al passaggio da Cansano, dopo sessantotto chilometri, Neylan e Scwager vengono riassorbite dal gruppo, e all’ingresso di Pescocostanzo, la vittoria è ristretta alle nove attaccanti. I tornanti che portano verso San Maurizio, mettono le ali a Sylwia Kapusta. La polacca del team bresciano Gauss, trova una pronta risposta nell’australiana Shara Gillow e nella britannica Laws. In breve, il terzetto guadagna venti secondi sulle sei ex compagne di fuga. Nonostante la generosità della Kapusta, a scegliere il momento giusto per staccare le avversarie è Shara Gillow. Che a poco più di un chilometro dal traguardo, guadagna una preziosa manciata di secondi, sulle due immediate inseguitrici. Pochi metri, ma sufficienti alla giovane speranza del ciclismo australiano per aggiudicarsi a braccia alzate il primo arrivo in salita di questo GiroDonne. Un successo che vale al neo acquisto della Bizkaia Durango, la maglia rosa e la leadership della corsa. Sorprendente e spettacolare il ritorno di Sharon Laws, a cui va la piazza d’onore ad un soffio dalla vincitrice. Gradino più basso del podio per Sylwia Kapusta. Il GiroDOnne trova una nuova giovane leader e riporta in alto le quotazioni di una ritrovata Valentina Scandolara, miglior italiana in maglia blu, prima tra le giovani in maglia bianca e leader assoluta tra le scalatrici. Da segnalare, una brutta caduta ha coinvolto due azzurre, la portacolori del Team Gauss Rdz Ormu Unico1, Alessandra Borchi e la prima maglia azzurra di questo GiroDonne, Rossella Callovi, atleta della MCipollini – Giambenini Giordana.

Domani, terza frazione e terzo cambiamento di regione. Dopo la partenza dal Lazio, l’interessante passaggio dall’Abruzzo, saranno le Marche ad essere protagoniste. Sarà la tappa della madrina del GiroDonne, Marina Romoli, che attende sulle sue strade, il meglio del ciclismo femminile mondiale. La carovana partirà da Potenza Picena e terminerà la tappa a Fermo. Difficoltà disseminate lungo i centoquattro chilometri disegnati nell’entroterra marchigiano sui monti Sibillini. Dopo trenta quatto chilometri il primo Gran Premio della Montagna, al termine del circuito iniziale di Potenza Picena. A seguire la salita, in rapida successione le salite di Sant’Elpidio Mare ed il primo passaggio sul muro del Ferro di Fermo. Nel finale una seconda concentrazione di traguardi della Montagna: il passaggio da Capodarco, il temuto Muro Reputolo, il secondo e decisivo passaggio sul Muro del Ferro e l’arrivo posto nel cuore dello splendido centro abitato di Fermo. Potenza Picena si colorerà di rosa in onore del GiroDonne a partire dalle ore 9.30 in piazza Matteotti. Partenza a mezzogiorno in punto da Largo Madonna della Neve.L’arrivo è previsto per le ore 15.

Molto soddisfatta, la vincitrice odierna, Shara Gillow: “Sono senza parole, non pensavo di vincere oggi. Sapevo di stare bene, e di avere una buona condizione, ma indossare la maglia rosa è davvero una gran bella soddisfazione. La corsa oggi è stata favorevole a me, siamo andate in fuga, e la corsa poi ha preso il verso che speravo. Nel finale mi sentivo bene e quindi ho attaccato”

LE MAGLIE:
Maglia Rosa DIADORA – Classifica Generale : Shara Gillow (Bizkaia Durango)
Maglia Ciclamino PASTA ZARA – Classifica individuale a punti: Marianne Vos (Nederland Bloeit)
Maglia Verde REGIONE LOMBARDIA – Classifica della Montagna: Valentina Scandolara (Team Gauss Rdz Ormu Unico1)
Maglia Bianca SERVETTO – Classifica Giovani:  Valentina Scandolara (Team Gauss Rdz Ormu Unico1)
Maglia Azzurra STAY MANZO – Classifica miglior atleta italiana: Valentina Scandolara (Team Gauss Rdz Ormu Unico1)
COPERTURA TV E RADIO

GiroDonne 2011, evento sportivo ed anche socio-culturale, potrà essere seguito, tutti i giorni su Rai Sport Due dalle ore 19.15 per un’ampia sintesi con il commento di Piergiorgio Severini e il supporto tecnico di Silvio Martinello. Su Rai Tre in coda al Tour de France.
Un programma dedicato ai “colori e alle curiosità” del GiroDonne sarà realizzato da BikeShowTv tutti i giorni fino all’11 dalle ore 21.00 (canale Sky 866) condotto da Danilo Gioia.

Radio Number One sarà la radio che accompagnerà in tutte le tappe, la corsa internazionale, con l’animazione, interviste prima della partenza della corsa e diretta quotidiana con Paolo Avella in tutte le frazioni a partire dalle ore 15.00.

Ufficio Stampa Giro Donne



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |