Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Annelies Dom
Lierni Lekuona Etxebeste
Saga Lindstrom
Lourdes Oyarbide Jimenez

Tatiana Antoshina e tutta la Gauss RDZ Ormu Unico1 vince il 25° Gracia Orlova


3.5.2011


Trionfano anche le Gaussine con l’allieva Coffinardi. Week end da standing ovation


E finalmente arriva la vittoria e non una qualsiasi. Tatiana Antoshina, sempre più consapevole dei propri mezzi si aggiudica il 25° Gracia Orlova, un importante internazionale Giro a tappe in Repubblica Ceca che va ad arricchire il suo personale curriculum e ovviamente quello della formazione bresciana Gauss RDZ Ormu Unico1. Vittoria meritata, fortemente voluta da tutto il team, ha richiesto tutta l’esperienza che la ventottenne moscovita, in maglia leader dopo la seconda frazione, ha saputo dimostrare: “Tatiana era una delle favorite e ovviamente la nostra punta, siamo partite con delle aspettative, consapevoli che anche quando tutto fila alla perfezione, vincere è sempre un’impresa, un successo di questo spessore alza il morale a tutto il team” dice la DS Luisiana Pegoraro che aggiunge: “ Non è stato semplice difendersi dagli attacchi della nazionale russa e non sono mancati gli imprevisti, la foratura della Tatiana a soli sei chilometri dall’ultimo traguardo rischiava di compromettere tutto, la maglia è anche il merito d’un eccezionale lavoro di tutta la squadra”.

Il profumo della vittoria in arrivo si avvertiva nell’aria da tempo, per lo meno dal secondo posto al recente Giro delle Fiandre. Tatiana è atleta di spessore e il percorso della corsa ceca, giunta alle nozze d’argento, era tagliato su misura per lei. La caccia al successo inizia con il suo secondo posto, dietro la connazionale Boyarskaya, nella prima tappa (Detmarovice–Pustevny di 102km), con la conclusione in quota. Il giorno successivo (Lichnov-Štramberk di 123km) per un solo secondo riesce a conquistare la maglia di leader, diventando così la padrona della corsa. Nel giorno della crono (Havírov-Ostrava-Havírov di 26 km.), conclude seconda a 11” dietro la connazionale Burchenkova, incrementando comunque il vantaggio in classifica generale, portandolo a 44”. Nell’ultima frazione (Orlova-Orlova di 100,2 km.) prova il brivido della foratura nel finale di gara, ma nonostante tutto, riesce a controllare la situazione e si aggiudica la corsa.

E non finisce qui. Al Giro vinto dalle “grandi” rispondono le “piccole”, che vincono pure loro e rendono questo week end da standing ovation. Ad alzare le braccia al cielo dopo 50,5 km. sul traguardo del 7° Trofeo Comune Capriva del Friuli, è ancora Sara Coffinardi: “il percorso era molto tecnico, impegnativo sotto putti punti di vista, con l’arrivo in salita. Brave tutte, hanno controllato alla perfezione la corsa, bravissima Sara, anche per la scelta della posizione dell’ultima curva-racconta Zeno Mombelli. Per Sara classe ‘95 questo è il secondo trionfo stagionale “Sono molto contenta – dice confessando l’obiettivo di questa stagione - vorrei far bene ai campionati nazionali”.

Ufficio Stampa - Edita Pucinskaite


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |