Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Elisa Longo Borghini
Rutar Tjasa

Tour of Gila (Usa), la cronometro fa perdere la leadership a Mara Abbott


30.4.2011


il resto della squadra oggi e domani in Lussemburgo


Una cronometro che ha ribaltato la classifica. Dopo la terza Tappa del Tour of Gila, che si sta correndo nel New Mexico, infatti, Mara Abbott è stata costretta a cedere la maglia di leader alla canadese Clara Hughes, che fa della velocità la sua specialità. La statunitense della Diadora-Pasta Zara-Manhattan ha chiuso al quarto posto, staccata di 2’27”. Adesso è seconda nella classifica generale, a 1’43” dalla Hughes. Ancora più lontane le compagne di squadra (Eleonora Patuzzo, Rachel Neylan, Amber Pierce e Claudia Hausler).

“L’avvicendamento in testa alla classifica era previsto - ha spiegato la Abbott -, in quanto la Hughes aveva puntato tutto sulla tappa a cronometro, in quanto è velocissima. Il forte vento mi ha rallentato un po’, ma tutto sommato, visto che sono una scalatrice, la mia crono non è andata malissimo”.
Questa notte (ora italiana) quarta tappa: il Criterium a Silver City. Un circuito dove sarà importante preservare le energie per il tour de force finale. La quinta e ultima tappa, infatti, prevede delle salite che, probabilmente, decideranno l’edizione 2011 del Gila.

Il resto della Diadora-Pasta Zara-Manhattan (mancano solo Shelley Olds e Olga Zabelinskaya, a riposo dopo il massacrante inizio di stagione), invece, ieri sera ha partecipato a una cronometro a squadre (City Trophy Elsy Jacobs, nel centro della città di Lussemburgo), una sorta di show di presentazione, dove la Diadora-Pasta Zara-Manhattan si è classificata quattordicesima, che ha dato il via al duplice impegno che attende Inga Cilvinaite, Alona Andruk, Jessica Uebelhart, Oxana Kozonchuk e Francesca Stefani (guidate da Diana Ziliute) in Lussemburgo. Oggi (partenza da Garnich ore 14.30, arrivo alle 17.30 nella stessa località) correranno il Grand Prix Elsy Jacobs, un circuito di 10 chilometri da ripetere sei volte, domani (1 maggio) saranno al via del Grand Prix Nicolas Frantz (partenza da Mamer ore 14.00, arrivo alle 17.00 nella stessa località), un circuito di 7 chilometri da percorrere 8 volte. Al via tante delle migliori atlete europee.

Ufficio Stampa Diadora-PastaZara-Manhattan


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |