Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Annelies Dom
Lierni Lekuona Etxebeste
Saga Lindstrom
Lourdes Oyarbide Jimenez

Gracia Orlova: grande inizio per la Gauss RDZ Ormu Unico1


30.4.2011


Antoshina al secondo posto, Ferrier Bruneu miglior scalatrice


Luisiana Pegoraro, ds e anima della Gauss RDZ Ormu Unico1, attendeva un segnale dalle ragazze scelte per il Gracia Orlova, selettiva gara a tappe internazionale in Repubblica Ceca in programma dal 27 aprile al 1 maggio. E il segnale, appena la strada si è fatta sentire, è prontamente arrivato. La campionessa nazionale in carica su strada e crono, la russa Tatiana Antoschina, si è arresa solo nel finale della prima tappa (102 km da Détmarovice a Pustevny, con i dieci chilometri finali in salita) alla connazionale Natalia Boyarskaya, staccando tutto il resto della compagnia.

Dopo il prologo, questa prima, frazione in linea del Giro ha dettato anche la classifica generale: la portacolori della Gauss Antoshina a questo punto insegue a soli 21” la scalatrice Boyarskaya. Non c’è dubbio, la Tatiana, già al posto d’onore nel recente Giro delle Fiandre, ottava nella generale del Girodonne 2010, ha tutte le carte in regola per giocarsi questo Giro, anche se le insidie e le trappole delle restanti tre tappe, di cui una a cronometro, potrebbero ancora rimescolare le carte.

Le soddisfazioni per il team di Luigi Castelli non finisco però qui: la francese Christel Ferrier Bruneu, rivelazione di questa annata, si ritrova quinta in classifica generale, dopo essere salita sul podio odierno come miglior scalatrice e atleta più combattiva. Domani 123 km da Lichnov a Štramberk, con quattro Gpm ed un arrivo in leggera ascesa.

Ufficio Stampa - Edita Pucinskaite


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |