Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Francesca Cauz
Eileen Roe
Eileen Roe

A colloquio con Modesta Vzesniauskaite: in vista del 2007


19.2.2007




Il 2006 non è sicuramente stato un anno molto felice per Modesta Vzesniauskaite. Tanta sfortuna ha flagellato la stagione della ventitreenne lituana, basti pensare all'infortunio di fine stagione in Olanda che le ha impedito di partecipare ai campionati del mondo di Salisburgo.

Non voglio proprio ricordare il 2006 perché è stato veramente un bruttissimo anno. Durante tutta la stagione ho fatto la guerra con virus alla pancia...ho preso antibiotici ma anche loro non aiutavano. Ho fatto quasi tutte le gare con le gambe vuote, ma ho provato a correre perché volevo fare risultato per la squadra e per le persone che credevano in me. Non voglio quindi parlare di quello che è successo con la squadra perché dal punto di vista sportivo non è successo niente di bello che possa raccontare.
È successa solo una cosa bellissima nel 2006, mi sono fidanzata con un ragazzo meraviglioso.



Dopo alcune stagioni passate in formazioni italiane (nel 2006 ha corso con il Team FRW), Modesta cambia aria e si trasferisce in una squadra tedesca, l'Equipe Nürnberger Versicherung, con la quale ha tenuto il primo ritiro a fine novembre.

Quando ho deciso di andare in questa squadra ho avuto tanta paura perché pensavo che una squadra tedesca potesse essere molto diversa da una italiana, per serietà, rigidità...
Ma quando ho conosciuto tutti ho capito che mi ero sbagliata. Se poi imparerò la lingua (adesso studio anche il tedesco) dopo sarà più facile avere buoni rapporti con le compagne di squadra. Ho apprezzato i direttori sportivi perché sanno come devono guidare una squadra per tenerla unita. Qui in questo ritiro ci siamo divertiti: dopo cena facevamo sempre qualcosa con tutta la squadra...una sera karaoke, poi altri giochi...

Siamo anche stati nelle bellissime montagne dell'Austria a sciare...è la prima volta che ho fatto discesa con gli sci...non sapevo come iniziare :-) Ma alcune ragazze mi hanno aiutata e dopo un'ora potevo già scendere, anche se piano piano e con tante cadute. Poi per fortuna un altro giorno abbiamo fatto anche sci di fondo.
Prima di tornare a casa tutti ci siamo fatti gli auguri di buon Natale ed abbiamo ricevuto dei piccoli regalini da parte del presidente della squadra.



A metà gennaio si è poi tenuto il secondo ritiro della squadra, questa volta per pedalare sul serio e per preparare al meglio il 2007.

Siamo stati a Maiorca per due settimane con un bel tempo, un'ottima compagnia ed abbiamo potuto fare dei begli allenamenti. In questi giorni sono stata tanto felice di stare in compagnia delle ragazze, perché a casa in Svizzera mi alleno quasi sempre da sola. Abbiamo fatto dei gran bei giri, dove vedi a destra un bellissimo mare che gioca ed a sinistra mandarini, arance, limoni, fiori...è strano ma mi sentivo come in estate...era verde dappertutto!
Il programma giornaliero mi è piaciuto tanto: di mattina facciamo tutte colazione, stretching di fuori ed alle 10:30 allenamento. Tornate dall'allenamento ci aspettavano i massaggiatori già con l'insalata e la pasta. Abbiamo avuto massaggi tutti giorni. Fa bene sentirsi importanti in una squadra: non bisogna solo stare vicini ai campioni, perché più vuoi bene alla squadra, alle ragazze, e più dopo vuoi dare tutto per aiutarle in gara. Secondo me è così che si ottengono grandi risultati.





Per quanto riguarda infine il suo programma e gli obiettivi per la nuova stagione ecco cosa ci racconta Modesta.

Con la squadra abbiamo deciso che dovrei correre queste gare:

Hel Volk (Belgio)
GP Costa Etrusca (Italia)
Trofeo Alfredo Binda (Italia)
forse Giro delle Fiandre (Belgio) e Ronde van Drenthe (Olanda) (CDM)
Karbach (Germania)
Fleche Wallone (Belgio-CDM)
Günzach (Germania)
Gran Premio GFM Meccanica (Italia)
San Marino
Berner Rundfahrt (Svizzera-CDM)
Forse Tour de l'Aude (Francia) o Montreal (Canada-CDM)
Giro del Trentino (Italia)
Giro d'Italia
e poi si vedrà...



Per la nuova stagione voglio che torni la Modesta con grinta e voglia di correre. Per gli obiettivi...ne ho solo uno, fare nel 2008 le Olimpiadi di Pechino. Ma se parliamo del 2007, vorrei fare bene i mondiali di Stoccarda. Nelle altre corse spero di andare bene, ma visto che abbiamo tante forti ragazze in squadra, vorrei aiutare loro.






Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |