Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Désirée Ehrler
Anouska Koster
Meifang Li

Trofeo Vannucci, prima corsa in Italia della Diadora-Pasta Zara: Shelley Olds quarta


14.3.2011


Diana Ziliute sorride sorniona. Buon segno. Uno sguardo indietro e uno avanti.
“Fin dai primi chilometri abbiamo tentato di rendere la corsa molto veloce, dura, di fare selezione per far partire Olga Zabelinskaya. Abbiamo avviato tre fughe. Due volte con Eleonora Patuzzo, poi con Alona Andruk. Finché la nostra Olga è partita. Seguita da un gruppetto ristretto di avversarie. Però non c’è la fatta a proseguire nell’azione. Poi ci ha riprovato un’altra volta verso la fine. Ma era tardi. A quel punto abbiamo impostato la volata finale sulla statunitense Shelley Olds, che però nel più bello è stata chiusa. Soddisfatta? Tanto. Abbiamo dato una bella impressione di squadra: compatta, collaborativa, combattiva. Buone indicazioni per il futuro, quindi”.

Si chiude con il quarto posto di Shelley Olds la prima gara italiana della Diadora-Pasta Zara-Manhattan 2011. Al Trofeo Vannucci, sulle strade di Vaiano, in provincia di Prato, ha vinto l’italiana Monia Baccaille allo sprint, ma protagoniste per tutta la corsa (corta e pianeggiante) sono state le ragazze guidate da Manel Lacambra e Diana Ziliute. La giornata piovosa e fredda, con le strade scivolose, non permetteva di più. Tanto più per chi, come la statunitense Mara Abbott, era alla prima uscita agonistica, con una preparazione impostata per dare risultati a lunga distanza e su percorsi più selettivi.

Adesso tutte le ragazze della Diadora-Pasta Zara-Manhattan andranno in ritiro a Cecina (Livorno) dove resteranno fino alla vigilia della prova italiana della Coppa del Mondo a Cittiglio. Nel prossimo week end, un altro impegno agonistico: il Gran Premio Costa Etrusca.

Ufficio Stampa Diadora-PastaZara-Manhattan


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |