Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Hongyu Liang
Chanella Stougje

Presentato il quattordicesimo Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile


11.3.2011


Domenica 20 marzo la Costa Etrusca diventerà il cuore del grande ciclismo femminile mondiale. Grazie all’impegno di Renzo Parietti e dell’Acd Costa Etrusca

Alzato il sipario sulla quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile. Domenica 20 marzo, seppur ridotto ad una sola giornata e di ritorno alla sua formula originaria, il Trofeo Costa Etrusca sarà la prima vera sfida per il ciclismo internazionale mondiale che entrerà così nel vivo della stagione agonistica.

La sede dello Stabilimento Knauf in località Paradiso a Castellina Marittima ha ospitato la cerimonia di presentazione, aperta dalle sentite parole di Renzo Parietti, patron ed ideatore della corsa che negli anni si è ritagliata spazio e prestigio a livello mondiale: “E’ stato senza dubbio un avvicinamento sofferto – ha spiegato Parietti, orgoglioso di aver comunque portato a compimento la realizzazione di una giornata di gara – a fronte di difficoltà finanziarie ed accordi mai realizzatisi del tutto. Ma siamo riusciti, io ed i miei collaboratori più stretti dell’Acd Costa Etrusca, a riportare la corsa alle sue origini, alle sue strade, alla sua storia. Sarà la Costa Etrusca ad essere protagonista, ma soprattutto lo saranno le atlete che faranno grande come sempre la giornata con una corsa che, ne sono certo, sarà interpretata con grande spirito sportivo e massimo impegno”. Parietti ha poi sottolineato l’appoggio cruciale avuto dalle istituzioni, pubbliche e private: “Quella della Knauf è un’accoglienza speciale – ha precisato emozionato Parietti – perché ci dà modo con questa presentazione di far entrare gli sportivi in un’azienda di respiro mondiale, che da anni ci segue ed è davvero amica dello sport e del ciclismo in particolare. Knauf continuerà ad essere con noi nella giornata di gara perché in questa stessa location effettueremo tutte le operazioni preliminari e prenderà il via la corsa”. Al fianco di Parietti i rappresentanti delle istituzioni. Dalla Provincia di Livorno con il presidente Giorgio Kutufà ed il vice presidente ed assessore allo sport Fausto Bonsignori. La Provincia di Pisa presieduta da Andrea Pieroni con l’assessore allo sport Salvatore Sanzo. Le comunità locali che ospiteranno partenze ed arrivi. A cominciare da Castellina Marittima con il Sindaco Federico Lucchesi, il vice ed assessore alle politiche giovanili e turismo Elisa Bini. La Città di Cecina con il Sindaco Stefano Benedetti. Immancabile il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana, in particolare del Comitato Regionale della Toscana presieduto da Riccardo Nencini con il vicepresidente Giacomo Bacci.

L’aspetto tecnico ha coinvolto tutti i presenti, perché l’Acd Costa Etrusca del presidente Francesco Venturi, ha disegnato una corsa davvero splendida ed emozionante già sulla carta: “Devo ringraziare il nostro tecnico Davide Venanzoni che si occupa dei tracciati – ha rimarcato Parietti – insieme abbiamo pensato ad una corsa che fosse aperta ed imprevedibile il più possibile. Ma che fosse anche in grado di parlare di noi, della nostra terra, della nostra storia. Partiremo dalla Saba Infissi, per ricordare ancora una volta un nostro caro amico, Tiziano Saba, a cui dedichiamo il Memorial della corsa. Saliremo a Riparbella nella parte iniziale di gara. Ed avremo una salita di tutto rispetto dove i valori in campo verranno in evidenza. Potrebbe non essere risolutiva perché lontana dal traguardo. Poi affronteremo una prima volta il tratto di salita verso Guardistallo. Già fatto dalle atlete nelle passate edizioni. Riscenderemo verso Cecina. Transiteremo una prima volta in prossimità del traguardo per riportarci una secondo volta da affrontare il Guardistallo. Quella potrebbe essere l’ascesa decisiva, perché in cima mancheranno poco più di dieci chilometri alla conclusione. Mi piace anche rimarcare come attraverseremo i nostri angoli più belli. Ringrazio la comunità di Bolgheri che ci è sempre molto vicina. Le ragazze pedaleranno sul celebre viale di Bolgheri, tanto caro al Carducci e conosciuto in tutto il mondo. Passare da Bolgheri è uno dei simboli della nostra corsa!”.

Sulla partecipazione, Parietti ha mostrato tranquillità ed ottimismo: “Siamo come sempre al top come qualità e quantità. Abbiamo avuto diversi problemi negli anni. La passione ci ha tenuto uniti e ci ha fatto superare difficoltà inimmaginabili. Ma quello della partecipazione è uno dei nostri punti forti da sempre. Avremo tante squadre al via che mi hanno assicurato le migliori atlete a disposizione”. Oltre venti i gruppi sportivi che correranno sulle strade della Costa Etrusca domenica 20 marzo.

Nel vernissage di presentazione spazio anche alla giovane e fresca squadra femminile giovanile che in bianco ed azzurro è pronta a portare sulle strade italiane i colori dell’Acd Costa Etrusca. Guidate dai tecnici Renzo Parietti e Francesco Tassoni ci saranno le allieve Giada Del Ghianda e Martina Tassoni. Mentre le esordienti saranno sette: Daniela Alfani, Gaia Bertini, Claudia Minandri, Marica Romano e Federica Zanobini, Sophia Croce ed Alessandra Addis. “Il nostro impegno per il ciclismo femminile – ha detto emozionato Parietti – non si esaurisce con la seppur complessa organizzazione della corsa per donne elite. Per tutta la stagione facciamo attività giovanile, su strada e su pista. Prendiamo parte ad un calendario complesso e lungo come quello della Challenge delle Tre Regioni. Ma soprattutto siamo un punto di riferimento per il ciclismo femminile in Costa Etrusca e nel Lazio. Dai Giovanissimi raccogliamo entusiasmo ed educhiamo i più piccoli a fare sport in maniera sana. Con le allieve e le esordienti facciamo ciclismo più organizzato ed un po’ più impegnativo”.

Accanto alla rinnovata formazione femminile, durante la presentazione del Trofeo Costa Etrusca è stata presentata anche la pattuglia dei giovanissimi, formata da otto bambini: Edoardo Bartalesi, Francesco Marzini, Leonardo Parietti, Dorina Andreea Rolea, Luca Martellucci, Nico Del Ghianda, Christian Tedesco e Fanut Ciprian Craciun. La categoria giovanissimi sarà seguita da Emiliano Parietti e Massimiliano Spagnolo.

Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |