Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Janildes Fernandes Silva
Cecilie Uttrup Ludwig

Dal 17 al 19 giugno grande ciclismo femminile con il Giro del Trentino


24.2.2011


Nel cuore della stagione ritorna la classica a tappe della Polisportiva Faedo, giunta alla diciottesima edizione. Traguardi inediti ed una straordinaria partecipazione al via


Sono già al lavoro da diverse settimane gli organizzatori del Giro del Trentino Alto Adige Internazionale Femminile. La classica corsa a tappe italiana, punto di riferimento per il ciclismo femminile di ogni continente, si riproporrà negli splendidi scenari del Trentino Alto Adige con tre giornate di gara da venerdì 17 a domenica 19 giugno 2011. Ancora una volta nel cuore della stagione ciclistica femminile, a pochi giorni dalla sfide nazionali che assegneranno i rispettivi titoli e ad altrettanto poco tempo dal via di un’altra attesa corsa come il Giro d’Italia. Jury Tiengo, presidente del comitato organizzatore della corsa che ricorda il suo storico ideatore e fondatore Audenzio Tiengo, è già al lavoro con tutto il collaudato team dell’area tecnica per definire tracciati, sedi di partenza ed arrivo. Per disegnare quel magico fil rouge che ogni anno rende la corsa unica e bella nel suo genere. Con la capacità di coniugare in maniera perfetta l’aspetto strettamente tecnico con la corsa e le sue protagoniste a quello più squisitamente storico e turistico, di cui il Trentino si fa portatore da tanti anni in quanto meta di turismo conosciuta in tutto il mondo. “La diciottesima edizione sarà caratterizzata – ha dichiarato Jury Tiengo – da un giusto mix tra tradizione e novità. Riproporremo delle sedi di partenza e di conclusione delle singole frazioni che le atlete, gli addetti ai lavori e gli appassionati conoscono bene. Sono parte integrante del nostro patrimonio storico ma anche sportivo. Sono una sorta di cartolina che caratterizza la nostra terra, da cui non sarebbe giusto separarsi. Ma, al tempo stesso, come abbiamo già fatto nel 2010 con alcune sedi nuove e poco conosciute, vogliamo proporre qualcosa di nuovo, di mai visto, di gradevole. Che sappia però sempre mettere al centro le esigenze delle atlete. Da questo punto di vista infatti, toccheremo alcune nuove sedi di arrivo che sapranno coniugare molto bene ogni nostra necessità. Anche quella di mantenere fede al nome che ha il Giro del Trentino. Vale a dire quello di corsa dura, selettiva, capace di esaltare le doti delle grandi campionesse”. Ed a proposito di partecipazione, Tiengo non fa mistero di poter avere al via ancora una volta il meglio del ciclismo femminile mondiale. “L’ultima edizione è stata prolifica in tal senso. Abbiamo avuto nelle nostre valli le protagoniste assolute del panorama mondiale. A questo aggiungerei che abbiamo già ricevuto in segreteria numerose richieste di partecipazione. Ciò che mi fa piacere – ha aggiunto Tiengo – è che si sono fatte avanti anche formazioni straniere non di primissimo piano che intendono provare per la prima volta in gara le strade trentine. Come ogni anno dovremo fare delle scelte, privilegiando la qualità”. Tre tappe dunque con partenza venerdì 17 giugno e conclusione domenica 19 giugno: “La formula del fine settimana è positiva, unisce bene sport e turismo e soddisfa anche l’esigenza degli sportivi che lavorando durante la settimana, riescono a seguire certamente bene almeno due se non tre tappe”.

Ufficio Stampa - Giro del Trentino


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |