Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Mayuko Hagiwara
Elena Lloret Llinares
Eleonora Patuzzo
Jessica Uebelhart
Erinne Willock

Giro del Trentino da "padrone di casa" per Luisa Tamanini e Rossella Callovi


10.6.2010


La Tamanini, al rientro dopo l'infortunio, è in cerca del ritmo gara; la Callovi è all'esordio nella corsa trentina, due giorni prima della maturità. Sabato la presentazione della corsa al Castello del Buonconsiglio di Trento.


Il Giro del Trentino Femminile mette altro oro in vetrina. Dopo quello a cinque cerchi di Nicole Cooke, quello iridato di Tatiana Guderzo e quello tricolore di Monia Baccaille, ecco quello “nostrano” di Luisa Tamanini (oro ai Giochi del Meditterraneo 2009) e di Rossella Callovi (campionessa del mondo juniores 2009).

Pregiato oro coniato in terra trentina, pronto a brillare nella diciassettesima edizione della corsa organizzata dalla Polisportiva Faedo, in programma dal 18 al 20 giugno ed ormai prossima alla presentazione ufficiale, che avverrà sabato 12 giugno al Castello del Buonconsiglio di Trento (ore 11).

Al via, dunque, ci sarà anche l'oro dei Giochi del Mediterraneo 2009 Luisa Tamanini, rientrata da poco alle corse dopo il brutto infortunio (frattura del quinto metacarpo della mano sinistra e conseguente stop di due mesi) ed attualmente in cerca del ritmo gara in terra spagnola, impegnata in maglia azzurra nella Ekumeen Bira, corsa a tappe.

“Ad oggi mi do il 70% delle possibilità di essere al via della diciassettesima edizione del Giro del Trentino – ha spiegato l'esperta atleta della Chirio Forno d'Asolo poco prima della partenza per la Spagna -. Sto cercando di riacquisire il ritmo gara e, nonostante il lungo stop, le sensazioni sembrano migliorare di giorno in giorno. La corsa trentina mi sta particolarmente a cuore, sia perché si corre sulle mie strade, sia perché mi è sempre piaciuta molto come varietà di percorsi. E' una gara, però, nella quale non si inventa niente e che pertanto richiede una certa preparazione, anche perché al via ci sono tutte le migliori atlete del panorama internazionale. Quindi prenderò la decisione definitiva solo dopo la corsa a tappe spagnola, anche se la volontà è quella di esserci”.

Chi ci sarà sicuramente, invece, è la campionessa del mondo juniores Rossella Callovi, diciannovenne al primo anno da élite e dunque alla prima partecipazione al Giro del Trentino, che quest'anno si concluderà a Cles, nella “sua” Val di Non.

Una voglia matta di correre per la portacolori della Vecchia Fontana Padova, che due giorni dopo il termine della corsa di casa, dovrà affrontare gli esami di maturità.

“Non ho grandi ambizioni di risultato – spiega la giovane promessa del ciclismo rosa -, soprattutto perché il pensiero è alla maturità, che inizierà due giorni dopo il Giro del Trentino. Però non potevo mancare, qui a casa mia, e sono già contenta di poter essere al via, anche se so che le altre andranno come le “moto”. Le avversarie sono toste, le migliori atlete al mondo, ed il percorso è veramente duro”.

Un percorso che le piace? “E' molto bello e vario – continua la Callovi – anche se affrontarlo in allenamento è un conto, in gara è un altro. La speranza è quella di arrivare in fondo, anche perché tengo molto all'ultima tappa, quella di Cles, dove ci saranno tutti i miei tifosi ad attendermi. Mi sarebbe dispiaciuto non esserci. Occasioni così non capitano tutti i giorni e quindi non posso mancare. A costo di portarmi i libri in camera la sera”.

Conoscendo la grinta ed il talento della giovane promessa trentina, la sua non sarà certo una partecipazione anonima, per una corsa che si annuncia ricca di spettacolo.

Il diciassettesimo Giro del Trentino Alto Adige Internazionale Femminile:

Venerdì 18 giugno: Trento – Appiano (Bolzano) km. 75
Sabato 19 giugno: Riva del Garda (Trento) – Monzambano (Mantova) km. 100
Domenica 20 giugno: Castello di Thun (Trento) – Cles (Trento) km. 72

Sito internet ufficiale www.girotrentinodonne.it

Ufficio Stampa - Alberto Rigamonti



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |