Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno



Oggi è il compleanno di:


Alexis Ryan
Kamilla Sofie Vallin

Safi - Alona Andruk vince in solitudine il G.P. Città  di Novi Ligure


30.5.2010


La giovane ucraina Alona Andruk, 22 anni, vincendo oggi la prima edizione del G.P. Città di Novi Ligure conquista il suo primo successo nella categoria Elite da quando è in Italia. E con quello odierno, la Safi-Pasta Zara-Manhattan centra il suo terzo successo stagionale dopo le due vittorie della lituana Rasa Leleivyte (tappa del Giro del Qatar e G.P. di Cornaredo).

In Piemonte la Andruk ha dato un’ampia dimostrazione di qual è il suo potenziale. Al sessantesimo chilometro di un percorso noiosamente pianeggiante è andata in fuga con la compagna Inga Cilvinaite, infaticabile motorino della Safi-Pasta Zara-Manhattan.

A 13 chilometri dalla conclusione, le aspettava, però, il tratto più selettivo della gara. Un chilometro di salita, con pendenze dall’8 al 10%. Inga ha gridato “vai” alla bionda compagna di fuga. Alona si è alzata sui pedali e su quella salita ha legittimato una supremazia mai messa in discussione.
Il sali-scendi conclusivo è risultato una semplice passerella. Alona Andruk ha concluso da sola, a braccia alzate al cielo, con un minuto di vantaggio sulla connazionale Nina Ovcharenko e sulla stremata Cilvinaite che, salendo sul podio, firma una bellissima doppietta della squadra diretta in gara da Diana Ziliute. Poi, ancora più distante, il gruppo.

Dopo l’arrivo è esplosa la felicità della Andruk.
“Sapevo che potevo farcela, che questa poteva essere la mia giornata. Mi sentivo benissimo, le gambe rispondevano alla grande. Diana ha detto a me e a Inga di provare ad andare via e a quel punto ce l’ho messa tutta. Inga è stata fantastica. Mi ha tirato come una matta. Quando è arrivata la salita, sapevo che toccava a me. Ed è andato tutto benissimo. Grazie a Inga e grazie a tutta la squadra che ha fatto un lavoro eccezionale. Spero che questa vittoria sia di buon auspicio per il proseguimento della stagione”.

Ufficio stampa Safi-Pasta Zara - Giovanni Bertizzolo


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |