Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno


La Safi-Pasta Zara-Manhattan festeggerà la Pasqua al Giro delle Fiandre


1.4.2010


“Domenica scorsa a Cittiglio, nella prima prova della Coppa del Mondo, abbiamo avuto riscontri positivi dalle nostre giovani atlete, con la Iturriaga in fuga inizialmente e la Patuzzo fino a due giri dal termine nel gruppo delle venti che hanno fatto l’andatura. La squadra è stata compatta, combattiva e intraprendente e si è confrontata senza timori con le più forti avversarie al mondo. Caratteristiche che fanno intravedere un potenziale interessante. Conto di vedere questa determinazione anche al Fiandre, una gara dura per antonomasia”.

Diana Ziliute parla delle sue ragazze (lei le chiama “bimbe”) e ripensa a una delle pochissime corse che non ha mai vinto (forse perché viene organizzata solo dal 2004…) e che domenica prossima (4 aprile) vivrà dall’ammiraglia della Safi-Pasta Zara-Manhattan. Festeggerà la Pasqua, la lituana trapiantata a Montebelluna, nella regione delle Fiandre, in Belgio, guidando le sue “bimbe”.

Il Giro delle Fiandre segna la seconda prova della Coppa del Mondo donne 2010. E’ una gara speciale. Il percorso attraverso le tortuose campagne fiamminghe, le ripide salite, il pavé e la calca degli spettatori lungo il percorso, rendono ogni edizione del Tour des Flandres qualcosa di unico.

La Safi-Pasta Zara-Manhattan porta in Belgio l’italiana Eleonora Patuzzo, l’ucraina Alona Andruk, le lituane Rasa Leleivyte (ripresasi dalla forma influenzale che l’aveva costretta a disertare la prova di Cittiglio) e Inga Cilvinaite, la spagnola Eneritz Iturriaga e la russa Oxana Kozonchuk. Direttore sportivo Diana Ziliute, team manager Nicola Palumbo.

La gara partirà da Oudenaarde (ore 10,55) per finire a Meerbeke (ore 14,17), a sud-ovest di Bruxelles. Prima di raggiungerla, le atlete dovranno superare salite che definire impegnative è un eufemismo: il Knokteberg, l’Eikenberg, il Molenberg, il Koppenberg, il Muur-Kapelmuur e il Bosberg, l’ultima scalata a pochi chilometri dal traguardo. Centodiciotto chilometri di sofferenza.

Favorite d’obbligo: l’olandese Marianne Vos, detentrice della Coppa del Mondo, debutto su strada 2010 strepitoso a Cittiglio, dove ha bissato il successo 2009, e la tedesca Ina Teutemberg, che beffò tutte l’anno scorso al traguardo di Meerbeke.

La trasferta belga della Safi-Pasta Zara-Manhattan vivrà un’appendice agonistica il giorno successivo, Pasquetta (5 aprile), quando le atlete di Maurizio Fabretto correranno la nona edizione del Grand Prix de Dottignies, una kermesse cittadina di 127 chilometri.
Sito web Tour des Fiandres: http://rvv.be/rvv/elite-women

Ufficio stampa Safi-Pasta Zara - Giovanni Bertizzolo


Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |