Notizie principali


Elisa Longo Borghini ha vinto le Strade Bianche

Presentazione BePink Cogeas 2017

Megan Guarnier vince il 27° Giro Rosa

A Cittiglio trionfa la campionessa del mondo Elizabeth Armitstead

Presentazione Team Servetto 2016

[Foto] Ciclocross - EKZ CrossTour Meilen

[Foto] Europei 2015 - in linea under 23


Notizie recenti


Valcar - PBM: Marta Cavalli, la caduta e la rinascita

Servetto - Letizia Borghesi in lotta per il successo a Sanremo

Valenciana: BePink Cogeas a segno nella cronometro a squadre

Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini

Servetto: quattro atlete al via della Setmana ciclista valenciana

Valcar-PBM: ecco le convocate per la Semana Valenciana

Aromitalia - Vaiano: doppio piazzamento in top ten a Montignoso

Presentata la Michela Fanini 2017

Presentato il Team Aromitalia Vaiano Fondriest

Presentazione Trofeo Alfredo Binda e trofeo Da Moreno


Marianne Vos ha bissato il successo nel trofeo Alfredo Binda


28.3.2010




La cannibale colpisce ancora. Marianne Vos concede il bis in via Valcuvia, regolando allo sprint un drappello di compagne d’avventura che ha cercato tutto il giorno di staccarla.

È subito corsa dura: il circuito di Luino si rivela selettivo e sgrana il gruppo. La prima fuga è di Valsecchi e Iturriaga, riprese al 27° chilometro. Sul Brinzio si susseguono gli scatti: esaurito un tentativo a dieci senza stelle, subito dopo lo scollinamento ecco la fuga decisiva. È il chilometro 49 quando partono in 16, con tutte le migliori: Vos, Cantele, Guderzo, Johansson, Pooley, Arndt, Cooke. Al primo passaggio sul traguardo si aggiungono altre quattro unità e il vantaggio sul gruppo si dilata enormemente. La Zabelinskaya prova due volte l’azione solitaria, invano: le big seminano le meno gettonate e si presentano a uno sprint senza storia. Marianne Vos rivince a braccia alzate, come nel 2009, e indossa di nuovo la maglia a inserti arcobaleno. È suo il Trofeo Binda più bello degli ultimi anni, baciato dal sole di primavera e applaudito da una grande folla lungo tutto il percorso: "Sono felice di aver bissato il successo qui a Cittiglio - ha detto felicissima Marianne Vos dopo la gara - oggi ho trovato avversarie molto forti, un pubblico eccezionale e molto numeroso ed è stato esaltante alzare di nuovo le braccia al cielo".

Più di così non potevo proprio fare - ha commentato Noemi Cantele la prima delle italiane all'arivo, quinta assoluta. - mi hanno preceduto quattro velociste ma sono comunque contenta del mio risultato" Felicissimo anche l'organizzatore Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion: "Credo che questa edizione del trofeo Alfredo Binda sia stata la più seguita dal pubblico che ha partecipato molto numeroso sia all'arrivo che lungo il percorso. Lavoreremo ancora per migliorarci sempre più ed offrire uno spettacolo sempre migliore ed opportunità sempre più importanti alle atlete".

Anche il presidente della FCI e vicepresidente UCI Renato Di Rocco si è detto pienamente soddisfatto dell'evento organizzato dalla CSP: " Gli organizzatori hanno confermato le qualità già sperimentate, migliorandole ed offrendo una giornata di grande giornata di ciclismo femminile".

Ordine d'arrivo: 1. Vos Marianne (NED) km. 129 in 3h27’37” media km/h 37,280; 2. Bras Martine (NED) st; 3. Johansson Emma (SWE); 4. Corset Ruth AUS); 5. Cantele Noemi (ITA); 6. Cooke Nicole (GBR); 7. Berlato Elena (ITA); 8. Arndt Judith (GER); 9. Guderzo Tatiana (ITA); 10. Zabelinskaya Olga (RUS) a 5''.


Cronaca

Ore 12.58: Partita da Cittiglio la 12ma Edizione del Trofeo Binda valida come prima prova di Coppa del Mondo donne.

Ore 13:00: Al km 1 vanno in fuga Silvia Valsecchi (Top Girls) e Eneriz Iturriaga (Valdarno). Il gruppo segue a 40".

Ore 13:28: Al km 17, alle porte di Luino, Silvia Valsecchi e Eneriz Iturriaga hanno 1'05" di vantaggio sul gruppo.

Ore 13:30: Segnalata una splendida cornice di pubblico sulle sponde del Lago Maggiore. Luino, per i suoi giardini e il suo lungolago, si pone come una delle più apprezzate cittadine rivierasche delle Prealpi.

Ore 13:34: Al km 20 il vantaggio delle due atlete al comando scende a 1'.

Ore 13:39: Al traguardo volante di Luino (km 24,8) passa per prima Silvia Valsecchi. Il gruppo segue a 30''.

Ore 13:42: Il gruppo rinviene sulle fuggitive: al km 27,5 gruppo compatto.

Ore 13:45: Al km 29,2 scatto di Emma Pooley (Cervelo) subito neutralizzato dal gruppo.

Ore 14:04: Al km 39 vanno in fuga dieci atlete. Chantal Blaak, Regina Bruins, Linda Villumsen, Ludivine Henrion, Eneriz Iturriaga, Irina Molicheva, Alessandra D'Ettorre, Armanda Spratt, Adrie Visser e Trixi Worrach hanno all'attacco del Brinzio 23'' di vantaggio.

Ore 14:08: Le atlete in gara stanno scalando la storica salita del Brinzio. Il vantaggio delle dieci fuggitive si riduce a 15"

Ore 14.11: Al km 44 viene neutralizzata la seconda fuga di giornata. Gruppo compatto.

Ore 14.22: Al GPM del Brinzio scollinano nell'ordine Zabelinskaya, Arndt e Pooley.

Ore 14.26: Al km 49 si crea un drappello contenente 16 fuggitive. Si tratta di Arndt (HTC Columbia), Pooley (Cervelo), Zabelinskaya (Russia), Bruins (Cervelo), Cantele (HTC Columbia), Villiumsen (HTC Columbia), Johansson (Redsun), Patuzzo (Safi Pasta Zara), Corset (Australia), Spratt (Australia), Bras (Gauss), Berlato (Top Girls), Guderzo (Valdarno), Vos (Olanda), Cooke (Regno Unito) e Molicheva (Russia). Il gruppo insegue a 1'04".

Ore 14:41: Al primo passaggio da Cittiglio si uniscono alle 16 fuggitive altre 4 atlete: Bosman, Verbeke, Henrion e Neylan. Il primo gruppo inseguitore è transitato a 1'20".

Ore 14:52: Al termine della salita di Orino - km 69,9 - transita al GPM per prima la russa Zabelinskaya, davanti a Molicheva e Bruins. Il gruppo inseguitore, formato da 60 atlete, insegue a 1'30" .

Ore 14:57: La corsa ha appena lasciato il piccolo borgo di Orino, sede di un'antica fortezza di epoca Viscontea di rara bellezza.

Ore 15:05: All'altezza dell'abitato di Gemonio - km 56,4 - perde contatto dal gruppo di testa Linda Villumsen per un problema meccanico. Il gruppo principale insegue a 2'12''.

Ore 15:07: Linda Villumsen rientra sul gruppo di testa. Sempre 20 atlete al comando al km 60.

Ore 15:20: Al km 84 rientrano nel gruppo di testa due atlete: Gloria Presti (Top Girls) e Sinead Miller (USA).

Ore 15:26: Al secondo passaggio dal GPM di Orino passa in testa la russa Zabelinskaya. Perdono contatto dal gruppo principale Spratt (Australia), Henrion (Redsun), Miller (USA), Villumsen (HTC Columbia), Presti (Top Girls).

Ore 15:29: Al km 95,2 rientrano Miller (USA) e Spratt (Australia). Villumsen transita a 42" (HTC Columbia), Presti a 1'10"(Top Girls). Il gruppo principale insegue a 3'36"

Ore 15:48: Al km 101,4 perdono contatto dal drappello di testa Bruins (Cervelo), Henrion (Redsun), Patuzzo (Safi Pasta Zara), Spratt (Australia) e Miller (USA). 86 le atlete ancora in gara.

Ore 15:52: A 25 km dall'arrivo la russa Zabeilinskaya passa al comando sul GPM di Orino con 10" di vantaggio su Berlato, Cantele e Pooley.

Ore 16:07: A 15 km dall'arrivo Zabelinskaya con 10" su Vos (Olanda), Bosman (Olanda), Pooley (Cervelo), Arndt (HTC Columbia), Verbeke (Lotto), Johansson (Redsun), Guderzo (Valdarno), Bras (Gauss), Molicheva (Fenixs), Berlato (Top Girls), Corset (Australia), Neylan (Australia) e Cooke (Gran Bretagna).

Ore 16:14: Dal gruppo principale si stacca l'atleta Rachel Neyland (Australia).

Ore 16:16: A 150 metri dal GPM di Orino viene ripresa dal gruppo Olga Zabelinskaya. Perdono contatto Bosman, Arndt, Guderzo, Bras e Berlato.

Ore 16:18: Noemi Cantele passa in testa all'ultimo passaggio sul GPM di Orino davanti a Ruth Corset e Irina Molicheva.

Ore 16:20: A 5 km all'arrivo rientrano Bosman, Berlato, Guderzo, Arndt e Bras.

Ore 16:23: A 4 km dall'arrivo caduta per Emma Pooley, Grace Verbeke e Irina Molicheva.

Ore 16:24: A 2,5 km dall'arrivo scatto di Olga Zabelinskaya che accumula 200 metri di vantaggio sulle inseguitrici.

Ore 16:25: ULTIMO CHILOMETRO. Cento metri di vantaggio per la Zabelinskaya.

Ore 16:26: Marianne Vos vince il 12° Trofeo Alfredo Binda su Martine Bras e Emma Johansson.

Le foto della corsa


Ufficio Stampa - Start Communication



Condividi

© 2007 Ciclismo Femminile |